-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 28 novembre 2016

4 azioni da dividendo che gli hedge fund tengono in portafoglio


Il team di InsiderMonkey mette a punto una nuova lista di azioni da dividendo che hanno registrato nell'ultimo trimestre una crescita d'interesse da parte dei grandi fondi d'investimento. Ne abbiamo estratti alcuni.

The Coca-Cola Co (NYSE:KO)

Numero di Hedge Fund detentori di quote al 30 settembre: 53
Valore totale delle quote detenute: 19,57 miliardi di dollari
La storia, è l'idea suggerita dal team di InsiderMonkey, è dalla parte di Coca Cola.
Il colosso dei beveraggi analcolici ha incrementato il suo dividendo per 53 anni consecutivi. E considerata la capacità dimostrata dal management negli ultimi tempi nel diversificare il business della società, la cedola, che offre attualmente un rendimento del 3,37%, è certamente al sicuro.

Notazione che aggiunge qualche appeal: la Berkshire Hathaway di Warren Buffett deteneva alla fine di settembre qualcosa come 400 milioni di azioni di Coca-Cola.

McDonald’s Corporation (NYSE:MCD)

Numero di Hedge Fund detentori di azioni: 55
Valore totale delle quote: 2,77 miliardi USD
Con l'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca, suggeriscono da InsiderMonkey, gli investitori che possiedono o sono orientati ad acquistare azioni di McDonald's hanno di che sorridere.

Prima previsione favorevole: il programma di riduzioni fiscali promosso dal nuovo presidente, che lascerà nelle mani del management più capitale da redistribuire agli azionisti. E - sempre nell'ottica dell'atteggiamento "friendly" di Trump verso le Corporate - le prospettive di un innalzamento del salario minimo potrebbero allontanarsi, con incidenza positiva sul costo del lavoro.
Entrambe buone notizie per la cedola di McDonald's, che cresce inninterrottamente da 39 anni e rende attualmente agli azionisti il 3,12%.

Exxon Mobil Corporation (NYSE:XOM)

Numero di hedge fund che detengono quote: 59
Valore totale delle quote: 2,83 miliardi di dollari 
Un dividendo in crescita per 33 anni consecutivi, costi di produzione tra i più bassi del comparto e, a fare da cuscinetto contro gli sbalzi dei corsi del greggio, una solida posizione nel segmento downstream: sono solo alcune delle ragioni per cui Exxon si è guadagnato la fiducia degli investitori, mettendo a segno un +15,7% dall'inizio dell'anno.

Se a questo si aggiunge la prospettiva di un miglioramento dei prezzi del petrolio, che promette migliori profitti per i mesi a venire, Exxon è un nome da tenere in considerazione.

Procter & Gamble Co (NYSE:PG)

Numero di Hedge Fund proprietari di quote: 71
Valore totale delle quote detenute: 20,1 miliardi di dollari
L'ultimo consiglio d'acquisto è per Procter & Gamble Co.
Le azioni del colosso dei beni di consumo, avvertono dal team di InsiderMonkey, non sono certo a buon mercato, visto che alle valutazioni correnti il titolo scambia con un multiplo prezzo-utili di circa 20. Ma la società può vantare una consolidata storia di redistribuzione degli utili, che continua a farne uno dei titoli più appetibili e sicuri di Wall Street: Procter & Gamble ha incrementato il suo dividendo per 59 anni consecutivi e offre attualmente un rendimento del 3,21%. Alla data del 20 settembre, 71 hedge fung detenevano azioni della società, 15 in più rispetto al trimestre precedente.

E per quanto la compagnia possa potenzialmente subire qualche effetto negativo da un dollaro forte, vista la sua esposizione verso i mercati esteri, i rischi sono bilanciati dalla prospettiva di un regime fiscale più favorevole e da un'economia Usa che sembra in via di miglioramento. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento