-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 8 novembre 2016

3 azioni da dividendo per investitori alle prime armi


La parte difficile per chi comincia a investire in dividendi, avverte Jason Hall, è trovare società che offrano garanzie di poter sostenere nel lungo termine una politica di redistribuzione degli utili agli azionisti, mantenendo tuttavia allo stesso tempo la capacità di migliorare il proprio business. Strategia indispensabile per posizionarsi bene quando si vogliono ottenere prestazioni migliori della media del mercato. A partire da questa premessa, Hall e altre due firme di The Motley Fool selezionano una lista di azioni pensate proprio per chi comincia a costruirsi un proprio portafoglio.

Eccole

PepsiCo (NYSE: PEP)

Un'ottima strategia per trovare i giusti titoli da dividendo, consiglia Dan Caplinger, è andare a cercare le società legate ai prodotti di consumo che usiamo quotidianamente. E un perfetto consiglio d'acquisto non può allora che essere Pepsico, la società controlla la più grande compagnia di snack (Frito-Lay) e il secondo maggior attore mondiale del comparto beveraggi, con un enorme portafoglio di brand va da Pepsi, a Gatorade a Tropicana.

Quanto al dividendo, il titolo attualmente garantisce ai suoi azionisti un dividend yield del 2,8%, pagando ai suoi azionisti 0,7525 dollari ogni tre mesi per ogni azione posseduta: un rendimento molto al di sopra della media offerta dal mercato. E a rendere ancora più attraenti le politiche di redistribuzione degli utili di Pepsico, il fatto che la società ha assicurato un incremento della cedola ogni anno negli ultimi 44 anni.
L'ultimo ritocco a giugno, con un rialzo del 7%. A queste condizioni, Pepsico sembra dunque un ottimo punto di partenza per investitori alle prime armi.

Procter & Gamble

Un altro buon modo per cominciare a investire su titoli che restituiscano valore agli azionisti, è il parere di Neha Chamaria, è puntare verso società con un modello di d'impresa semplice da comprendere, che operano in un settore difensivo, con un business sostenibile, e ovviamente una "storia" di dividendi in crescita e un rendimento superiore alla media dello S&P.

E in questo caso la cedola del 3% di Procter & Gamble, detentrice di marchi noti come Pampers, Gillette e Wella, Oral-B, o Pantene, è certamente una garanzia: 60 anni consecutivi di dividendi in crescita testimoniano come il colosso dei beni di consumo sappia dare fiducia a quegli investitori che cercano disciplina di capitale e creazione di valore nel lungo termine.
La domanda relativamente anelastica di beni di consumo ha permesso alla società di far crescere ricavi e flussi di cassa con continuità e di premiare i suoi azionisti nel corso dei decenni.

MasterCard Inc. (NYSE: MA)

L'ultimo consiglio d'acquisto per chi comincia a investire in dividendi è per la nota società di pagamenti elettronici MasterCard.

Il suo dividendo è apparentemente meno attraente di quello degli altri due titoli selezionati, avverte Jason Hall, con il suo rendimento dello 0,74%. Ma quel che rende appetibile l'idea di farne un investimento di lungo periodo sono le solide prospettive di crescita della sua cedola, permesse dal modello di attività della società: i pagamenti elettronici sono un settore in espansione, con un trend di crescita che va di pari passo con quello della della classe media.

E le statistiche dicono che un miliardo di individui rinfoltiranno i numeri della nuova middle class globale nei prossimi 20 anni: individui che sempre di più sostituiranno il classico pagamento in contanti con nuove forme di transazione elettronica.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento