-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 21 novembre 2016

3 azioni da dividendo da tenere per i prossimi 20 anni


Dimenticatevi gli esperti, è la premessa di Brett Owens: hanno miseramente fallito le loro previsioni su queste elezioni. Prima del voto, esimi professori di economia avevano annunciato un crollo del 7% del mercato in caso di vittoria di Trump, e chi avesse seguito il loro consiglio di ritirarsi dall'azionario si è lasciato sfuggire un rally di oltre il 2% dello S&P 500 dal giorno dell'elezione.
Passata la prima fase, ora la questione è: cosa fare del proprio portafoglio adesso. La sua risposta: comprate più azioni, soprattutto azioni da tenere nel lungo termine, con buone cedole trimestrali, e ancora meglio se promettono ritocchi al rialzo del dividendo nei prossimi mesi. Dalle pagine di Forbes, Owens ne suggerisce tre ancora non sufficientemente considerate dagli investitori, e che rappresentano dunque ottime occasioni d'acquisto.

Travelers Companies (TRV)

Il primo consiglio per un acquisto a lungo termine è per Travelers Companies, una delle più grandi compagnie di assicurazioni statunitensi per valore di mercato, con una presenza nel business delle coperture sinistri che risale al 1853.

I titoli assicurativi hanno messo a segno buone performance dalla vittoria di Trump, ma a differenza delle grandi banche, ricorda Owens, Travelers è ancora sotto dall'inizio dell'anno. Ottimo indicatore: un rapporto prezzo-utili della società di appena 11,6, che si confronta con il 16,9 dei concorrenti di Allstate, e con il 21,8 di Progressive.
Travelers Companies restituisce al momento appena il 26% dei suoi utili come dividendi (il rendimento è del 2,4%), e ciò potrebbe tradursi ben presto in nuovi ritocchi al rialzo del dividend yield e in qualche programma di riacquisto di azioni proprie.

Delta Air Lines

Owens ricorda di aver già consigliato l'acquisto di Delta Air Lines il 26 settembre scorso, ben prima che i titoli delle compagnie aeree finissero su tutte le prime pagine dei giornali per l'interesse a sorpresa di Warren Buffett venuto fuori dagli ultimi dati della Sec (la scorsa settimana, la Berkshire Hathaway ha rivelato di aver fatto incetta di azioni del comparto, comprando azioni di Delta, American Airlines, United Continental Holdings e Southwest Airlines).

Da quel 26 settembre il titolo ha messo a segno un +27%. Troppo tardi adesso per cogliere l'occasione? No, pensa Owens. Perché a dispetto del rally, Delta Air Lines è ancora sotto del 4,5% rispetto all'inizio dell'anno e si presenta agli investitori con un price-to-earnings ratio di appena 8,7.
Le azioni rendono attualmente agli azionisti un discreto 1,7%, ma il gruppo ha incrementato la cedola trimestrale del 237% da quando ha cominciato a pagare dividendi nel 2013. E considerato che gli utili distribuiti per i dividendi costituiscono in questo momento appena il 10% del totale, c'è ancora molto spazio perché il rendimento cresca nel prossimo futuro.

Brookfield Property Partners (BPY)

L'ultimo titolo "buy-and-hold" consigliato da Brett Owens è Brookfield Property Partners, che offre un attraente dividendo del 5,7%.

Partners è una delle più grandi società immobiliari commerciali al mondo, con un portafoglio diversificato di immobili per uffici, abitativi, siti industriali e centri commerciali. La società, ricorda Owens, offre una buona combinazione di ottimo rendimento e prospettive di crescita della cedola: dallo spin-off dalla casa madre Brookfield Asset Management, nel 2014, la società ha ritoccato il pagamento trimestrale 2 volte, per un aumento totale del 12%, e il prossimo rialzo dovrebbe ora arrivare all'inizio del prossimo febbraio. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento