-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 5 ottobre 2016

Vulnerabilità elevate, valore euro determinato da cross trading

Gli argomenti ieri non sono cambiati, restano la politica, con le presidenziali USA, le trattative post-Brexit entro UK-EU, il prossimo referendum ITL, e le banche, con Deutsche Bank (Londra: 0H7D.L - notizie) in primo piano, e le aspettative sul futuro delle banche europee. Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) frattempo i dati economici restano in scenario invariato, con ripresa sotto aspettative per gli USA, in rallentamento/consolidamento in EU, molto migliori per UK, in ripresa Cina, India. Ieri IMF conferma le prospettive di una economia globale sotto tono, da bassa inflazione, calo commercio. Invariate le prospettive globali, tagliate per USA, TURK, invariate Cina, leggermente meglio per GIAPP ed EU. Per le trattative con UK, i timori sono per una direzione hard, e questo rischia di penalizzare la sua crescita futura. La GBP ha toccato così un nuovo minimo da 31anni su dollaro, con FTSE rampante, il migliore in Eu, tocca max maggio 2015, con mid-cap record. Restano in calo anche i valori rifugio globali, con oro, CHF, YEN. E con la debolezza dello yen, gbp, e ora pure su euro, rinnovata forza per il DOLL.
Restano sui minimi yields, con rialzo ulteriore per ITL, con aumento pure dello spread. Un peso, oltre al referendum in avvicinamento, l’emissione di bond a 50anni. Le banche hanno vissuto ulteriore recupero, grazie alle voci su Deutsche, commenti da ECB, e ampio oversold nel settore. Auto con vendite positive, immobiliare con rallentamento prezzi e transazioni in varie nazioni. Il petrolio si mantiene sopra i 50doll/barile per il brent, nonostante tutte le incertezze sull’accordo Opec sulla produzione, gli elevati stoccaggi, l’aumento della produzione, e la domanda che langue, e con l’aumento della produzione Usa-Fraking. Quindi grazie a Banche, Energia, Minerari, abbiamo un sostegno ulteriore per gli indici, nella continua caccia al rendimento, con domanda sempre marcata su obbligazioni corporates, high yield, emergenti, nuove emissioni. In aiuto anche la debolezza dei dati economici e di assenza inflazione, dei commenti banche centrali di politiche monetarie super ampie e tassi bassi a lungo a restare. E naturalmente gli acquisti delle stesse, dei programmi QE, che potrebbero anche essere ampliati e allungati. Le migliori prospettive di URSS, Cina, il rialzo petrolio recente, sono ulteriori fattori stimolanti, che aiutano a fare dimenticare le persistenti negatività presenti, e ampie.
La peggiore è il rischio di perdita credibilità nelle banche centrali, nella loro incapacità di stimolare l’inflazione, e la crescita. E l’ultima in ordine di tempo a tagliare i tassi, India, con -25bps, sorprendendo i mercati. E ITL, dopo Esp, FF, IRL, effettua la sua prima emissione a 50anni, in un mercato che ora scommette su allungo scadenze acquistabili, oltre i 30anni, da parte della ECB. E sulla scia dei sondaggi, più sfavorevoli a Trump, migliora marcatamente il PMEX. I mercati hanno già incamerato la prospettiva di vittoria di Clinton, e manca ancora la pubblicazione Wikileaks annunciata come cruciale per il risultato elettorale. In chiusura ampliata la pressione su ORO, CHF, e spinta ulteriore per PETROLIO. In particolare, come già sottolineato, liquidazioni di posizioni long ORO effettuate da 1320 verso 1380, su scia timori brexit e geo-politica. Per petrolio liquidazioni di short posizioni, da scetticismo, in particolare da Usa, su accordo Opec. E CHF, che erano stati venduti con ampi stop-loss post-crollo Deutsche. Resta elevata la cautela sugli INDICI, con utility deboli, banche in altalena ma positive. Commodity sotto tono, crolla ARG, Barrik Gold, Diamanti. EURO in rimbalzo in chiusura, per tornare al punto di partenza dell’apertura. Sugli indici resto negativo, troppo ottimismo non giustificato, e basato solo su sostegno banche centrali, inflazione zero.
Dati economici
CACAO -2.0pc – DIAMANTI vendite da genn -24pc – IMF vulnerabilità elevate globali – EU ppi ago -0.2 e -2.1anno, ex energia 0.0 e -0.6anno. ECB Praet, banche piu’ forti ora, profittabilità difficile, consolidamenti ulteriori necessari e fusioni, tassi bassi a lungo. Titoli banche deboli creano un rischio – CH yield 10anni -0.52pc. affitti sett -0.6pc, prezzi +3.3anno. Glencore (Francoforte: 8GC.Fnotizie) buyback bond doll 1.25bln – UK yield 10anni 0.71pc. PMI costruz 52.3 da 49.2. gbp min 31anni con dollaro – GER yield 10anni -0.11pc. Deutsche Bank in altalena, +3.0pc – FF yield 10anni 0.20 – ITL yield 10anni 1.30pc, spred 1.41pc. vendite 2 ruote sett +8,0pc, auto +17.43pc. bond emissione 50anni per 5bln. BoI incoraggiare fusione banche media stazza – ESP yield 10anni 0.92. disocc +22.8pc – SEK Ericsson -4000 dipendenti – TURK ulteriore repressione, stato emergenza prolungato. Governo prev inflaz 7.5pc inv, gdp 3.2 da 4.5pc – USA yield 10anni 1.62pc. IMF taglia prev gdp 2016 1.6 da 2.2pc, per 2017 2.2 da 2.5pc. Redbook vendite dett -0.4 e +1.3anno. ISM NY conidzioni industr sett 719.7 da 719.9. Fed Lacker, forti ragioni per rialzo tassi ampio, preventivo. DowChem +7,50pc. Vendita appartamenti NYManhattan -20pc. Winnebango +23.7pc da acqu Grand Design. Panodra +3.0 – AUD tassi inv 1.50pc, permessi costruz -1.8pc – INDIA yield min7 anni, tassi -25bps a 6.25pc, rialzo borsa e rupia – GIAPP fid cons 43. Da 42.00, base monetaria 22.7 da 24.2pc – NZ fid industr 3trim 26 da 19 – CINA governo, commercio estero resta sotto elevata pressione, dati globali meglio – BRAS inflaz sett -0.14pc. prod ind ago -3.8 e -5.2pc anno -
Autore: Bruno Chastonay Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento