-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 19 ottobre 2016

Telecom Italia torna in auge. Le banche d'affari sono bullish


Prosegue il buon momento in Borsa di Telecom Italia che anche oggi ha messo a segno un altro bel rialzo, riscattandosi in parte dalla debolezza che lo aveva portato a sottoperformare nelle ultime sedute. Il titolo la scorsa settimana è sceso anche poco al di sotto di quota 0,7 euro, salvo poi risalire la china e, dopo aver chiuso la giornata di ieri con un rialzo di quasi due punti e mezzo percentuali, è riuscito a fare ancora meglio quest'oggi.
Telecom Italia, che oggi ha occupato una delle prime posizioni nel paniere del Ftse Mib, si è fermato a 0,7575 euro, con un rally del 3,41% e volumi di scambio molto sostenuti, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato oltre 130 milioni di azioni, ben al di sopra della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 80 milioni di pezzi.

Mediobanca ribadisce la sua strategia bullish sul titolo

Telecom Italia quest'oggi ha sfruttato a dovere la buona intonazione di Piazza Affari e ha trovato sostegno anche nel giudizio positivo espresso da Mediobanca Securities.

Gli analisti hanno ribadito la raccomandazione "outperform" sul titolo, con un prezzo obiettivo ritoccato leggermente al ribasso da 1,27 a 1,23 euro.
In attesa dei risultati del terzo trimestre che saranno diffusi il prossimo 4 novembre, gli analisti di Mediobanca, che ricordano come il CEO del gruppo abbia già fornito commenti rassicuranti nelle ultime settimane, prevedono buoni numeri con un lieve incremento dei ricavi nel mobile e questo dovrebbe portare ad un incremento dell'Ebita domestico nell'ordine del 5% su base annua.
Gli esperti di Mediobanca segnalano che la volatilità di Telecom Italia potrebbe aumentare nei prossimi giorni per ragioni tecniche e questo a loro dire è un'opzione per entrare in una storia di ristrutturazione come quella di Telecom Italia che vanta un forte sostegno dal punto di vista dei fondamentali.

Anche Icbpi invita all'acquisto

A puntare sulle azioni dell'ex monopolista italiano è anche Icbpi che rinnova l'invito all'acquisto con un target price a 1,07 euro.

Gli analisti segnalano che il recente andamento del titolo è condizionato anche dagli effetti tecnici legati all'imminente scadenza del convertendo da 1,3 miliardi di euro prevista per il 15 novembre.
Stando a quanto riportato dalla stampa, alle vendite dei possessori di bond non interessanti a detenere una posizione sull'azione si sono contrapposti nelle ultime sedute gli acquisti degli investitori allettati dalle basse quotazioni del titolo.

Queste ultime secondo gli analisti scontano già gli effetti diluitivi dell'operazione, offrendo così delle opportunità molto interessanti.

Meno severo li giudizio di Barclays

A guardare con meno negatività a Telecom Italia è anche Barclays che proprio ieri ha rivisto il giudizio sul titolo da "underweight" a "equalweight", con un fair value alzato da 0,8 a 0,85 euro. 
Il broker guarda con rinnovato interesse al Brasile dove sono migliorate le prospettive dal punto di vista macro e un miglioramento si è avuto anche per il settore delle telecomunicazioni, in particolare per quanto riguarda il business mobile.
Gli esperti di Barclays apprezzano di Telecom Italia il solido taglio dei costi in Italia e il rapporto rischio-rendimento più bilanciato del titolo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento