-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 6 ottobre 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Ubi Banca
Ubi Banca (+5,73%) si allunga oltre il primo ostacolo a 2,10 segnalando l'intenzione di voler proseguire al rialzo.

Conferme in tal senso permetterebbero al titolo di riaffacciarsi sulla resistenza successiva a quota 2,37 circa, media mobile a 50 sedute, riferimento strategico oltre il quale diverrebbe lecito credere in un miglioramento del quadro grafico per obiettivi a 2,54. Sotto 1,90 rischio di approfondimenti verso quota 1,821, minimo del luglio 2012.

-Target: 2,54 euro
-Negazione: 1,90 euro
-RSI (14): neutrale
*Enel *
Enel (-1,64%) ha cancellato completamente il tentativo di rimbalzo messo a segno a metà settembre dai supporti a 3,84. Se la flessione dovesse proseguire anche sotto questo riferimento aumenterebbe il rischio di rivedere i prezzi a 3,65 e 3,54, minimi raggiunti all'indomani del voto sulla Brexit.

Al rialzo il ritorno sopra i 4 euro allenterebbe le recenti tensioni sebbene sarà necessario comunque il superamento di 4,15/4,17 affinchè i corsi possano puntare a traguardi più ambiziosi (area 4,40).
-Target: 4,40 euro
-Negazione: 3,84 euro
-RSI (14): neutrale
El.En.
El.En.
(+3,96%) prova a riattivare l'uptrend dopo la breve pausa delle ultime sedute. I prezzi sembrano quindi intenzionati a proseguire il movimento verso l'alto verso target a 19,60, nonostante lo sconfinamento in zona di ipercomprato. Risulterebbero invece pericolose flessioni sotto 17,64, avvalorate dal cedimento di area 15,80.
-Target: 17,80 euro
-Negazione: 15,80 euro
-RSI (14): ipercomprato
*Generali *
Generali (+4,17%) supera i massimi delle ultime tre sedute a quota 10,94 reagendo al test dei supporti presenti in area 10,70.

La tenuta di questo riferimento potrebbe offrire una valida sponda per tentare una nuova reazione che dovrà comunque spingersi oltre area 11,56, media mobile a 100 giorni, per risultare convincente. In tal caso lecito ambire al ritorno in area 12/12,10, determinante nel medio breve termine. Pericolose invece discese sotto 10,70, preludio all'affondo sui minimi di luglio a 9,76.
-Target: 12,00 euro
-Negazione: 10,70 euro
-RSI (14): neutrale
Esprinet
Esprinet (+18,87%) ha recuperato quanto lasciato sul campo nella discesa subita a settembre.

Il titolo è riuscito ad avere la meglio sull'ostacolo intermedio rapprsentato dalla media mobile a 100 giorni, coincidente con il 61,8% di ritracciamento calcolato dai top estivi, riuscendo a inviare un segnale di miglioramento. Oltre 6,10, massimi di mercoledì allineati a quelli di settembre e agosto, via libera verso 7,40.
Diversamente non si potranno escludere nuovi cali sotto 4,77 e 4,558, minimi di luglio. 
-Target: 7,40 euro
-Negazione: 5,09 euro
-RSI (14): neutrale
Retelit
Retelit (+2,53%) prolunga il rally accelerando oltre i record di febbraio 2014 a 0,7985. Dopo aver toccato un nuovo massimo a 0,808 il titolo potrebbe ora puntare al test a 0,85 circa del lato superiore dell'ampio canale che contiene i prezzi dai minimi del 2009.

Target intermedio a 0,8350, limite superiore di un canale di più recente origine, quello che sale dai minimi annuali. Il trend resterà orientato al rialzo fintanto che i supporti a 0,7135 resteranno intatti. Sotto questo riferimento possibile assistere a una pausa correttiva.
-Target: 0,8350 euro
-Negazione: 0,7135 euro
-RSI (14): ipercomprato
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento