-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 13 ottobre 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
El.En.
El.En.
(+4,95%) si affaccia sui record toccati il 7 ottobre a 20,25, manifestando l'intenzione di voler proseguire in territorio inesplorato fino a 21 euro almeno. Tra i prezzi e i principali oscillatori, sconfinati da tempo in zona di ipercomprato, si sta tuttavia disegnando una divergenza ribassista che potrebbe frenare le ambizioni di crescita.

Risulterebbero tuttavia pericolose solo flessioni sotto 17,64, avvalorate dal cedimento di area 15,80.
-Target: 21 euro
-Negazione: 15,80 euro
-RSI (14): ipercomprato
CNH Industrial
Momento decisivo per Cnh Industrial (+2,01%) grazie alla rottura a 6,68 circa della trend line tracciata dai massimi di giugno.
Conferme anche oltre 6,83, massimi allineati di agosto, permetterebbero di guardare a obiettivi a 7 euro, massimi da quasi un anno, poi a 7,50, lato alto del canale che sale dai minimi di febbraio. Nuova debolezza invece sotto quota 6,47 per target negativi a 6 euro circa, linea che sale dai minimi di febbraio, successivi a 5,40 e in area 5,20.
-Target: 7,00 euro
-Negazione: 6,47 euro
-RSI (14): neutrale
Banco Popolare
Banco Popolare (+6,07%) accelera oltre 2,50, media mobile a 100 giorni che da oltre un anno funge da resistenza.

Chiusure di ottava oltre questo riferimento offrirebbero spunti di ripresa validi non solo nel breve termine per obiettivi a 2,72 euro, massimi di inizio agosto, e 2,85, base del gap ribassista del 24 giugno e lato alto del canale che sale dai minimi di luglio. Il segnale rialzista verrebbe invece cancellato nel caso di perentorio ritorno sotto area 2,32.
-Target: 2,72 euro
-Negazione: 1,89 euro
-RSI (14): ipercomprato
*Banca Carige
*
Banca Carige (+2,28%) ha inanellato una successione di risultati positivi nelle ultime settimane, dai supporti a 0,277 circa, minimi di luglio e settembre, dimostrando di possedere le energie necessarie per risalire la china verso i top di luglio a quota 0,39.

Oltre questo riferimento verrebbe completato il doppio minimo con base a 0,277 per obiettivi a 0,488, top del 20 giugno. Il ritorno sotto 0,277 andrebbe invece letto come un segnale di debolezza capace di riattivare il movimento ribassista di lungo corso.
-Target: 0,488 euro
-Negazione: 0,277 euro
-RSI (14): neutrale
Banca Ifis
Banca Ifis (+0,00%) prende fiato dopo il rally delle ultime sedute, generato dalla rottura a 20,40 circa della trend line tracciata dai top di settembre.

L'arrivo in area 23,80 circa sul lato alto del canale che sale dai minimi di luglio e lo sconfinamento in ipercomprato da parte degli oscillatori grafici potrebbero frenare le ambizioni di crescita permettendo al titolo di raccogliere energie fresche necessarie per superare anche il 61,8% di ritracciamento di Fibonacci, a quota 24,30 circa, riferimento critico oltre il quale si aprirebbero spazi di salita verso 25,65.
Tutto da rifare invece nel caso di perentorio ritorno sotto area 21.
-Target: 24,30 euro
-Negazione: 21 euro
-RSI (14): ipercomprato
Mediaset
Vendite su Mediaset (-3,99%) incoraggiate dalla violazione a 2,70 circa della linea che saliva dai minimi di agosto, base del triangolo di continuazione disegnato negli ultimi due mesi.

Il titolo punta ora in direzione di tali minimi a 2,56 euro sebbene il movimento ribassista potrebbe estendersi almeno fino ai minimi di ottobre 2014 a 2,42 circa. Per scongiurare la realizzazione di questo scenario i prezzi dovranno quindi riportarsi in tempi brevi sopra area 2,77 e sferrare un nuovo attacco agli ostacoli a 2,85 circa.
-Target: 2,85 euro
-Negazione: 2,42 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento