-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 18 ottobre 2016

Snam mette il turbo dopo parole AD, ma i broker sono divisi


La seduta odierna prosegue in maniera tonica per Snam che mette a segno la migliore performance nel settore di riferimento, mostrando una maggiore forza relativa rispetto all'indice di riferimento. Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un calo di circa mezzo punto percentuale, quest'oggi si riscatta con un bel rialzo, salendo del 2,96% a 4,864 euro, con oltre 7 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, rispetto alla media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 9,5 milioni di pezzi.

Snam: nuovo bond a tasso fisso con scadenza 2020

Poco fa si è appreso che Snam ha avviato una nuova emissione obbligazionaria a tasso fisso, con scadenza nel 2020, per un ammontare di 500 milioni di euro.

Il bond è destinato a investitori istituzionali e le prime indicazioni di prezzo sono comprese tra 30-35 punti base sul mid swap.

L'intervista dell'AD Alverà al Sole 24 Ore

A mantenere alta l'attenzione su Snam sono le dichiarazioni rilasciate dall'AD del gruppo nell'ambito di un'intervista al Sole 24 Ore.
Il CEO Marco Alverà ha affermato che la quotazione di Italgas è auspicata per il 7 novembre, aggiungendo che a breve il management presenterà il piano industriale.
Il manager ha inoltre fatto sapere il settore della distribuzione gas passerà da circa 200 operatori ad una decina di player.

Lo spazio di consolidamento è quindi elevato e la possibilità di crescere nel lungo periodo va quindi oltre il 40%.
Alverà ha escluso un interesse per l'Ucraina al momento, visto che la società rimane focalizzata sul sud-est europeo e sull’Europa Centrale. Anche la Grecia è un’area di interesse anche se l'AD di Snam non ha rilasciato nessun commento concreto sul 17% di Desfa che Socar ha messo in vendita.

La strategia di Equita SIM e di Icbpi

Gli analisti di Equita SIM fanno notare che il progetto di sottofondo rimane quello di essere un player fondamentale nel processo di unione energetica Europea.

Su tale indirizzo due step fondamentali rimarranno il reverse flow in Italia dal 2018, il gasdotto Francia-Spagna e il Tap.
Infine, è stata confermata la volontaÌ€ di entrare nella distribuzione di gas per autotrazione, anche se l’esposizione sarà marginale.
Non cambia intanto la strategia suggerita da Equita SIM che su Snam mantiene una view neutrale, con una raccomandazione "hold" e un prezzo obiettivo a 5,3 euro.
Sulla stessa linea i colleghi di Icbpi che sul titolo ribadiscono il rating "neutral", con un target price a 5,46 euro, una conferma che arriva sulla scia delle dichiarazioni dell'AD di Snam nell'intervista rilasciata al Sole 24 Ore.

Barclays e Goldman Sachs puntano sul titolo

A dare man forte agli acquisti oggi è anche il giudizio positivo di Barclays che oggi ha deciso di avviare la copertura sul titolo con una raccomandazione "overweight" e un fair value a 5,5 euro.

Gli esperti richiamano l'attenzione sul piano di ristrutturazione del gruppo che prevede il de-merger di Italgas.
In conseguenza di ciò Snam punterà sulle sue competenze e si posizionerà come un operatore infrastrutturale grande e internazionale, con una politica del dividendo con minor rischio.

L'idea di Barclays è che le attuali valutazioni del titolo non riflettano pienamente le interessanti prospettive di crescita di Snam.
Infine, buone notizie sono arrivate ieri da Goldman Sachs, i cui analisti hanno deciso di rivedere la loro strategia sul titolo da "neutral" a "buy", con un prezzo obiettivo che sale da 5,5 a 5,65 euro.
La banca americana ritiene che la valutazione corrente di Snam non rifletta il mix di un bilancio poco levereggiato e della potenziale crescita di Italgas.

Gli analisti prevedono che il gruppo italiano registri la maggiore crescita dell'utile per azione tra le utilities regolate sotto la loro copertura.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento