-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 5 ottobre 2016

Piazza Affari prova a riscattarsi: quanto durerà?


Dopo due giornate consecutive in rialzo, il semaforo è scattato nuovamente sul rosso per le Borse europee che oggi ha perso terreno, pur riuscendo a fermarsi ad una buona distanza dai minimi intraday. Il Cac40 e il Dax30 sono calati rispettivamente dello 0,29% e dello 0,32%, mentre il Ftse100 è rimasto più indietro con un ribasso dello 0,58%.

Ftse Mib in rimonta: quali scenari sopra i 16.500?

Ben diverso lo scenario se ci si sposta a Piazza Affari che oggi ha mostrato una maggiore forza relativa rispetto agli altri mercati europei.

L'indice Ftse Mib ha guadagnato l'1,03% a quota 16.476 punti, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 16.494 e un minimo a 16.133 punti. 
L'indice nella prima parte della seduta si è avvicinato nuovamente all'area dei 16.000 punti, salvo riuscire a rimbalzare con forza e a riportarsi a ridosso dei 16.500 punti.
Un bel segnale rialzista che ora dovrà trovare conferme nelle prossime ore e indicazioni in tal senso arriveranno con l'immediato superamento di area 16.500.

Oltre questo livello si guarderà ai 16.700/16.800 e in seguito ai 17.000 punti e sarà questo l'ultimo ostacolo da abbattere prima di un ritorno sui recenti massimi di periodo in area 17.400.
La mancata riconquista di area 16.500 costringerà a mantenere alta l'attenzione sui supporti visto che ritorni al di sotto dei 16.300/16.200 favoriranno con buona probabilità un nuovo test di area 16.000.
Molto negativo sarà l'abbandono di quest'ultima soglia di prezzo, evento che aprirà le porte ad una prosecuzione delle vendite verso i 15.500 punti prima e in seguito nella peggiore delle ipotesi in direzione di area 15.000, ossia i minimi dell'anno.


La nostra view resta costruttiva sul Ftse Mib, ma preferirebbero vederlo su valori più alti di quelli appena raggiunti per poter guardare con maggiore serenità e fiducia ad ulteriori sviluppi positivi nel breve.

I market movers in America e in Europa

Per la prossima seduta sul fronte macro Usa si segnala un solo aggiornamento e si tratta delle nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 254mila a 258mila unità.
In Europa si guarderà alla Germania dove saranno diffusi gli ordini al settore manifatturiero che ad agosto dovrebbero mostrare una variazione positiva dello 0,3% rispetto allo 0,2% precedente.


In tarda mattinata è prevista la pubblicazione dei verbali dell'ultima riunione della BCE tenutasi lo scorso 8 settembre.
Da seguire in Francia l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2026, 2031 e 2066 per un ammontare compreso tra 6,5 e 7,5 miliardi di euro, mentre in Spagna saranno messi all'asta titoli con scadenza nel 2021, 2026 e 2037, per un importo tra 3,5 e 4,5 miliardi di euro.

Variazioni panieri a Piazza Affari

A Piazza Affari si segnala l'ingresso nel paniere del Ftse Mib di Brembo in sostituzione di Italcementi, mentre Juventus FC entrerà a far parte del Ftse Mid Cap al posto di Brembo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento