-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 11 ottobre 2016

Oro in picchiata

L’oro non luccica più. Già dal luglio scorso emergevano importanti segnali tecnici (e non) che suggerivano di “vendere oro” e ora il metallo giallo, dopo aver rotto con violenza l’importante supporto di quota 1.300, sembra volersi fermare in area 1.230. Il sequential di DeMark infatti ha quasi completato un conteggio di rimbalzo e la domanda è: nuovo buy in vista?

Può essere che un nuovo “13-9” faccia rimbalzare il metallo giallo, tuttavia, i nostri indicatori proprietari sono ancora short e quindi propendiamo per una ulteriore debolezza che dovrebbe arrestarsi nelle prime due settimane di novembre. Per ora, dunque, restiamo short con importante area di supporto a quota 1.200.

GRAFICO GOLD



Passando a Wall Street prosegue l’incertezza degli indici USA. Lo S&P500 ha chiuso ancora un’altra settimana in laterale, questa volta per cause macro. Il dato sui “non farm” uscito venerdì scorso non ha infatti apportato certezze sul futuro aumento o meno dei tassi, anzi ha lasciato ancora un volta la situazione incerta: 156.000 nuovi occupati, contro un’attese per 172.000 e salari orari in aumento inferiore alle attese e ore lavorate stabili.

Disoccupazione in aumento al 5% contro un’attesa del 4.9%, ma grazie a un incremento della forza lavoro che ha più che bilanciato un buon balzo dei nuovi occupati. Il quadro macro resta quindi incerto, ma gli Eps del prossimo Q restano per ora attesi in tendenza Up, vedremo.

Graficamente parlando quindi non poteva che confermarsi un indice ancora in range. Anche gli indicatori non ci danno particolari indicazioni e solo dal punta di vista ciclico avremmo un importante punto di svolta verso fine settimana. Importante supporto a quota 2119 e target sempre in area 2215.



Stoxx600:
L’indice Europeo chiude ancora una settimana in ampio trading range, tuttavia le implicazioni qualitative di breve non sono entusiasmanti. Sebbene gli indicatori di momentum di medio restino neutro positivi, il breve e nello specifico l’Rsi, ci stanno inviando segnali di debolezza. Attenzione quindi al supporto di breve di quota 335 poiché una rottura porterà l’indice verso il successivo supporto posto a quota 325. Resistenza di medio periodo sempre a quota 352: solo quando vi sarà una rottura weekly con un +2% oltre tale livello potremo ritornare stabilmente long sull’indice




Ascanio L. Strinati
Direttore www.itConsilium.it




Tratto da ITFORUM NEWS, clicca qui per leggere gli altri articoli:http://news.itforum.it/redazione/
ITFORUM - Il piu' grande evento gratuito dedicato a Risparmio Gestito & Trading On Line
 CLICCA QUI per rivedere l’edizione precedente

 
Autore: Redazione Itforum

Nessun commento:

Posta un commento