-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 24 ottobre 2016

Nel medio periodo, a Piazza Affari il vento è cambiato


Piazza Affari sale sul podio settimanale delle migliori borse azionarie del G25; unica a conseguire un saldo superiore al 3%, assieme alla Bovespa e all'Ibex spagnolo. A coronamento di questa performance, il netto superamento dello short stop settimanale; per la prima volta, possiamo dire, dal massimo di luglio dello scorso anno.
In ottica di medio periodo, il vento è cambiato, si direbbe...
La prima figura proposta dal Rapporto Giornaliero di oggi mostra gli obiettivi a cui ambisce ora l'indice MIB. Se le condizioni di mercato rimanessero favorevoli, sarebbe una barriera che fungerebbe al contempo da calamita per i prezzi.
Evidentemente, l'aspetto macro ha fornito un generoso aiuto.

Come rivela il rapporto settimanale, l'indice delle sorprese macro dell'Italia è correntemente il secondo più elevato, fre le otto aree economiche monitorate; e il più vivace, in termini di variazione sperimentata di recente. La seconda metà di quest'anno produrrà, per l'economia del Belpaese, risultati sorprendenti, a consuntivo.
Di converso, il CESI degli Stati Uniti si inabissa, e risulta di gran lunga il peggiore, cedendo di schianto dai massimi di luglio, e spingendosi addirittura al di sotto dei livelli a fronte dei quali la Federal Riserve lo scorso dicembre aumentò i tassi.

Se la corrente tendenza dovesse persistere, non ci meraviglieremmo di un ennesimo, clamoroso rinviò della normalizzazione della politica monetaria USA.
Nel breve periodo, è atteso negli Stati Uniti un periodo di consolidamento, fino alla prossima scadenza ciclica del Delta System; magari eccezion fatta per la seduta odierna - primo lunedì post-scadenze mensili di ottobre: sempre positiva negli ultimi 15 anni.
Nota.
Il presente commento è un estratto sintetico del Rapporto Giornaliero, pubblicato tutti i giorni entro le 8.20 da AGE Italia; pertanto eventuali riferimenti a studi tecnici vanno intesi riferiti ai grafici ivi riportati.
Autore: Gaetano Evangelista Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento