-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

domenica 23 ottobre 2016

Le 10 azioni che ogni portafoglio a lungo termine deve avere


Per costruire un portafoglio a prova di tempo servono azioni di società con grande capitalizzazione di mercato, forte flusso di cassa e provata capacità resistere agli shock esterni. Oltre ad essere un leader del proprio settore. Dan Burrows ne ha individuati 10.

Apple Inc.
(NASDAQ: AAPL )

Capitalizzazione di mercato: $ 639.500.000.000 
Crescita sul lungo termine:  7,5%
La corsa pazza e la crescita anomala che per anni ha caratterizzato il titolo si è trasformata, per ovvi motivi che chiamano in causa anche la legge dei grandi numeri, in un trend più lento ma anche più ponderato.

Ad aiutare nella scelta, anche il fatto che le azioni sono scambiate a 13 volte gli utili previsti, il che rende Apple un’azione, tra le altre cose, anche a buon mercato. 

Amazon.com, Inc. (NASDAQ: AMZN ) 

Capitalizzazione di mercato: $ 394.500.000.000 
Crescita sul lungo termine: 50%
Quello che agli esperti piace di Amazon è il fatto che l’azienda non si preoccupa di quanto sta accadendo nel presente ma investe pre costruire basi solide nel futuro.

Una strategia interessante per un’azienda che si sta espandendo in vari settori che vanno oltre l’e-commerce puntando direttamente all’universo digitale nella sua accezione più ampia. 

Berkshire Hathaway Inc. (NYSE: BRK.B , NYSE: BRK: A )

Capitalizzazione di mercato: $ 355.900.000.000 
Crescita sul lungo termine: 8,8%
Berkshire Hathaway non è propriamente un’azienda, ma è un insieme di investimenti con specifiche caratteristiche, le stesse che contraddistinguono la filosofia di Warren Buffett il quale, negli anni, si è identificato con la sua azienda e la sua idea di investimento.

Il punto di forza della Berkshire Hathaway è proprio questo: la sua struttura guarda sul lungo periodo ed è creata proprio per battere gli indici anche durante i cosiddetti periodi morti. 

General Electric Company (NYSE: GE ) 

Capitalizzazione di mercato: $ 256.300.000.000 
Crescita sul lungo termine: 12,4%
General Electric Company esisteva già quando fu creato il Dow Jones Industrial Average e già questo potrebbe essere un interessante biglietto da visita.

La strategia del gruppo ha recentemente visto la focalizzazione verso il lato industriale con la scissione del ramo finanziario, il che permetterà all’azienda di essere più duttile, gestibile e, di conseguenza, redditiva sul lungo periodo. 

Alphabet Inc  (NASDAQ: GOOG , NASDAQ: GOOGL )

Capitalizzazione di mercato: $ 555.600.000.000 
Crescita sul lungo termine: 18,1%
Se Amazon è un protagonista dell’oggi e del domani, Google, o per meglio di re Alphabet, lo è ancora di più.

Motore di ricerca per antonomasia, nel futuro la ricerca  (tanto quanto qualsiasi innovazione tecnologica) sarà un’attività indispensabile visto il diffondersi della Rete ma soprattutto del mobile. Google è visto in questo caso come un Leviatano che ha creato un fossato (un vantaggio incolmabile) con la concorrenza: chiunque ha mosso guerra al gigante è caduto poco dopo. 

Johnson & Johnson (NYSE: JNJ ) 

Capitalizzazione di mercato: $ 323.100.000.000 
Crescita sul lungo termine: 6,5%
Settore sanitario in crescita ne futuro.

Il motivo è ovvio: la popolazione mondiale tende ad invecchiare e ad ammalarsi, il che presuppone l’assistenza sanitaria ancor prima dell’uso delle terapie farmacologiche. E la multinazionale lo ha capito da tempo: non solo prodotti per l’igiene ma anche e soprattutto dispositivi medici, prodotti da prescrizione e beni di consumo oltre a una presenza a livello mondiale particolarmente ferrata e capillare. 

JPMorgan Chase & Co.
(NYSE: JPM )

Capitalizzazione di mercato: $ 248.100.000.000 
Crescita sul lungo termine: 10,1%
Tra le capitalizzazioni di mercato più grandi del settore e la presenza a livello globale più ampia permettono alla banca di essere inclusa nella lista grazie non solo alla sua fama ma anche alla sua diversificazione di offerta ai clienti retail, istituzionali, alla sua potenza nel segmento del trading e degli investimenti internazionali.

 

AT&T Inc. (NYSE: T ) 

Capitalizzazione di mercato: $ 241.600.000.000 
Crescita sul lungo termine: 8,4%
Un settore in evoluzione, potenzialità inespresse, stabilità rispetto alla volatilità che contraddistingue il segmento e un ricco dividendo, uno tra i più alti del S&P500 

United Parcel Service, Inc.
(NYSE: UPS )

Capitalizzazione di mercato: 95500000000 $ 
Crescita sul lungo termine: 9,6%
La società è direttamente legata all’andamento dell’e-commerce visto che si sta parlando del più grande servizio di recapiti, e l’e-commerce è letteralmente esploso.

Anche se nell’immediato potrebbe avere alti e bassi, allargando la visuale sul lungo periodo, la vittoria è assicurata: nel futuro anche gli ultimi nati compreranno online.   

Visa Inc. (NYSE: V ) 

Capitalizzazione di mercato: $ 193.900.000.000 
Crescita sul lungo termine: 16,1%
Google, Facebook, Apple guardano tutte al pagamento online e per la precisione con device.
Facile dunque capire come, sul lungo periodo, il vincitore, ancor prima di questi big dell’hitech, è chi opera con le carte di credito o, comunque, nel settore.  E Visa può permettersi questo, forte anche di un altro vantaggio: dalla sua quotazione, avvenuta nel 2008, ha visto un aumento del 400%.

 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento