-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 20 ottobre 2016

La sorprendente forza relativa del FTSE/MIB

Il mercato azionario italiano sembra essere impostato positivamente almeno nel breve e medio termine. Nonostante l’indice FTSE/MIB si trovi ancora al di sotto della trendline ribassista che accompagna le quotazioni dalla scorsa primavera, dove è stato realizzato un doppio massimo in area 19.060/19.200, il peggio sembra essere passato grazie alla presenza di una serie di minimi crescenti (a 15.020 e 15.920) che permettono di individuare l’inizio di una tendenza rialzista sostenibile.
Si segnala, inoltre, che anche molti indicatori/oscillatori sono impostati positivamente, confermando la convergenza della timida direzionalità in corso, che potrebbe subire una accelerazione improvvisa al superamento definitivo della soglia psicologica dei 17.000 punti.
L’ultimo mese, infatti, è da considerarsi senza dubbio una fase di accumulazione, dove le quotazioni sono praticamente rimaste congestionate nel trading range compreso tra i livelli 16.000 e 16.500, con la paradossale caratteristica di aver generato molte sedute negative nell’intraday, ma spesso a prezzi più alti delle sedute positive precedenti! Per esempio, basti osservare l’andamento daily delle sedute del 23 e 29 settembre, oppure del 7 ottobre u.s.. 
A sostegno della tesi rialzista, poi, è possibile aggiungere che recentemente è stato superato il breakout di un massimo precedente a 16.730 (dove, però, si è formato un piccolo gap Up sul livello 16.695), oppure che i prezzi hanno avuto un andamento raffigurabile con la originale (ma efficace) forma di “tazzina”, nonché la forza di andare a chiudere l’importante Gap Down generato il 12 settembre a 17.120.


Grafico daily dell’indice FTSE/MIB

 
Autore: Alessandro Aldrovandi  www.strategieditrading.it

Nessun commento:

Posta un commento