-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 31 ottobre 2016

It Way: analisi tecnica della giornata

Scattano le prese di profitto per It Way dopo il rally delle precedenti sedute dovute alle cessione delle attività di distribuzione a valore aggiunto – VAD in Italia, Spagna e Portogallo al Gruppo Esprinet per 10,8 milioni di euro. Anche nel mese di settembre il titolo, del  Gruppo che opera nel settore dell’Information Technology, si era messo in evidenza grazie al positivo andamento dei ricavi (primo semestre) in termini di volumi e ad una buona crescita dei margini.

Il boom di acquisti della scorsa settimana è stato respinto dalla prima resistenza posizionata in area 2.015 euro; ciò ha rispedito i corsi fino agli attuali 1.708 euro (grazie anche alla sua volatilità). Se i prezzi dovessero mantenersi al di sopra di 1.70 euro, ci sarà la possibilità di assistere ad una nuova corsa al rialzo e non è da escludere che i corsi possano testare per la seconda volta la prima resistenza (area 2.015 euro) per poi raggiungere quella di 2.07 euro.

Ulteriori segnali favorevoli a un rialzo più esteso giungeranno oltre questo ultimo ostacolo (2.07 euro, in particolar modo in chiusura di seduta) per il test a 2.15 e 2.20 euro, livello sopra il quale verranno gettate le basi per un allungo in area 2.50 euro. Discese sotto 1.70 euro spingeranno invece i corsi verso 1.65 euro e successivamente, con quest'ultima violazione, fino in area 1.56 euro.
L'11 novembre si riunirà il Cda per l'approvazione del terzo trimestre. Il titolo in 6 mesi ha ceduto il 4.6%, mentre in 12 mesi ha guadagnato il 5%, il 15% in 3 anni ed il 35% in 5 (dal 2001 ad oggi -87%). Nel 2001 il titolo era oltre quota 14 euro.
Dopo aver molto sofferto dall’inizio della Grande Crisi (2008), il mercato ICT sembra essere arrivato finalmente a un punto di svolta e le previsioni di esperti e istituti di ricerca cominciano a tingersi timidamente di rosa.

Secondo Assinform, nel 2015 il comparto è cresciuto dell’1% (-1,4% l’anno precedente), evidenziando come a una crescita stabile delle cosiddette “componenti tradizionali ICT” sia corrisposta una vivace e costante crescita di tutto ciò che rientra nel settore “componenti aggiuntive e innovative ICT”, vale a dire sostanzialmente il comparto in cui opera il Gruppo Itway. Previsioni positive, dunque, che fatte le debite proporzioni Paese per Paese valgono anche per gli altri mercati internazionali in cui opera il Gruppo. In questo quadro macroeconomico e di mercato in sia pur timido miglioramento, l’aver mantenuto od incrementato quote di mercato nei bui anni passati, potrebbe ora giocare a favore del Gruppo, soprattutto sui mercati internazionali.

Medie mobili esponenziali

il prezzo è collocato al di sopra di Ema20, quest’ultima è superiore a Ema50; entrambe sono superiori alla media mobile di periodo 200 (SMA).

Secondo questa teoria è in atto l’orientamento più rialzista possibile.

Evoluzione prevedibile della gestione

In un quadro di settore che mostra timidi segni positivi, il Gruppo Itway punta a rafforzarsi e ad aumentare le proprie quote di mercato in ogni area e Paese in cui è presente, anche grazie all’introduzione di nuovi prodotti e al recupero di marginalità.

Del resto, grazie a strategie industriali portate avanti da anni il Gruppo Itway si presenta oggi come un player da tempo ben posizionato in mercati a valore aggiunto quali la Sicurezza dei sistemi informativi, la Virtualizzazione (ASA VAD, ASA VAR) e il nuovo ed emergente Cloud Computing (ASA VAS), puntando ad operare in questi settori con un ruolo di attore primario nel Sud Europa.
Autore: Pasquale Ferraro Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento