-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 17 ottobre 2016

I Buy di oggi da A2a a Yoox Net-A-Porter


Per gli analisti di Banca Akros valgono un buy A2a con target price di 1,50 euro dopo la sigla di un accordo triennale con il gruppo Magaldi per lo sviluppo della tecnologia e per la fornitura di 29 moduli Stem (Solar thermo electric Magaldi) per il trattamento dei rifiuti, Anima Holding con prezzo obiettivo di 5,80 euro (Poste italiane ha annunciato che non rinnoverà l’accordo con Bpm sulla quota di Anima), Eni con fair value di 18 euro in scia all’esportazione del primo carico di petrolio estratto dal giacimento di Kashagan, avviato dopo 16 anni di lavoro e investimenti per oltre 50 mld di euro, Leonardo Finmeccanica con target di 15 euro (Airbus ha fatto un’offera per il 25% della quota per Mbda, il consorzio missilistico europeo, detenuta da Leonardo), Ubi Banca con obiettivo di 4,80 euro dopo l’ottenimento del “sì” degli azionisti al progetto di banca unica mediante la fusione delle banche controllate e Yoox Net-A-Porter con fair value di 31,30 euro il settore moda-abigliamento guida la crescita dell’e-commerce secondo l’Osservatorio del Politecnico di Milano, che stima registerà quest’anno un incremento del 28% rispetto al 2015 (+18% l’e-commerce italiano nel complesso).
Sempre Banca Akros giudica inoltre accumulate Atlantia con target price di 27 euro dopo che il cda ha deliberato di distribuire agli azionisti un acconto sui dividendi dell’esercizio 2016 pari a 0,44 euro per azione, in crescita del 10% rispetto all’acconto di euro 0,40 distribuito nel 2015.
Per Banca Imi valgono invece un buy Atlantia con prezzo obiettivo di 29,70 euro, Banco Popolare e Bpm con target rispettivamente a 4,20 e 0,65 euro dopo l’approvazione della fusione tra i due gruppi e Leonardo Finmeccanica con obiettivo di sotto revisione.

Giudizio buy inoltre per Anima Holding e add per Poste Italiane con fair value rispettivi di 6,10 euro e 8,10 euro. Valutazione add, infine, per Telecom Italia con target di 0,97 euro.
Ancora, Ubi Banca valuta buy Cad It con obiettivo di 5,41 euro ed Expert System con fair value di 2,32 euro mentre Natixis giudica buy Unicredit con target di 3,20 euro, per Intermonte è outperform Tamburi Investment Partners con obiettivo di 4,30 euro e per Barclays vale un equalweight con target di 0,850 euro.
Proseguendo, Eni vale un buy per Equita Sim con prezzo obiettivo di 15,50 euro e un outperform con fair value di 18,50 euro per gli analisti di Mediobanca.

Fiat Chrysler Automobiles, dopo i dati sulle immatricolazioni a settembre, è invece giudicata buy da Banca Imi con target di 9,20 euro, da Equita Sim con obiettivo di 8,90 euro e da Morgan Stanley con fair value di 11 euro.
Di Gianluigi Raimondi
Autore: Finanzaoperativa.com Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento