-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 4 ottobre 2016

I 5 migliori titoli per sfidare la volatilità di ottobre


Per vincere la sfida di ottobre, storicamente il mese più volatile dell'anno, Jonas Elmerraji del team di TheStreet ha selezionato 5 azioni che aggiungono a un buon potenziale di crescita a lungo termine un catalizzatore che potrebbe innnescare rialzi nel breve. Vediamoli

PepsiCo  (NYSE: PEP)

Il primo consiglio buy è per il gigante delle bevande e snack Pepsico, per il quale non c’è bisogno di grandi introduzioni.
La società controlla la più grande compagnia di snack (Frito-Lay) e il secondo maggior attore mondiale del comparto beveraggi (Pepsico). L’enorme portafoglio di brand va da Pepsi, a Gatorade a Tropicana. Per quanto  sia una multinazionale con una presenza rilevante anche all'estero, Pepsi ha un’enorme esposizione verso gli Stati Uniti.

Più del 50% dei suoi ricavi sono stati generati nel mercato domestico lo scorso anno, ciò che ha rappresentato un vantaggio per Pepsi negli ultimi tempi, perché un dollaro forte ha compresso la redditività di altre multinazionali che ottengono molti dei loro profitti all’estero. Il titolo Pepsico ha così messo a segno una solida performance nel 2016: dall’inizio dell’anno, il titolo ha assicurato agli investitori un ritorno dell’11,2%. 

Qualcomm, Inc.

 (NASDAQ: QCOM)  

Le azioni di Qualcomm, che hanno già messo a segno un rally del 37,5% dall'inizio dell'anno, potrebbero meritarsi l'attenzione dei compratori la prossima settimana, in scia alle speculazioni secondo cui ci sarebbe in ballo un potenziale negoziato per l’acquisizione di NXP Semiconductors. Qualcomm è già al momento uno dei maggiori produttori mondiali di chip sul mercato: i  processori della casa si trovano in un gran numero di smartphone di alta gamma e i suoi componenti dominano nel settore (è fornitore di Apple per l’Iphone 7s).  Anche Qualcomm per la verità ha avuto i suoi periodi bui ultimamente.

Ma con i suoi 19,26 miliardi di dollari di liquidità, l’azione promette di generare grandi ritorni nei prossimi anni. 

Intuitive Surgical  (ISRG)

Un altro titolo che ha garantito grossi ritorni agli azionisti nel 2016 è Intuitive Surgical, società di chirurgia robotica da 28 miliardi di dollari.
Intuitive produce sistemi chirurgici robotici per strutture ospedaliere che praticano interventi chirurgici non invasivi, e il sistema Da Vinci del gruppo è oggi impiegato in oltre 3600 ospedali. La maggior parte dei sistemi di chirurgia di ISRG sono installati negli Stati Uniti, ciò che consente un enorme potenziale di crescita per la società in vista di nuove espansioni nei mercati esteri. Da gennaio, le azioni di Intuitive Surgical hanno guadagnato più del 32%.

E come Qualcomm, Intuitive Surgical può vantare un ampio cuscinetto di liquidità: 4,2 miliardi stando all’ultima trimestrale del gruppo, con zero debiti. 

Royal Caribbean Cruises  (NYSE: RCL)

 Il titolo della seconda più grande compagnia di navi da crociera al mondo, Royal Caribbean Cruises  (RCL)  ha subito una certa pressione nel 2016.
Da gennaio, il titolo ha perso circa un quarto del suo valore di mercato, sottoperformando lo S&P come d’altra parte la sua rivale Carnival. Ma la maggior parte delle perdite sono avvenute nelle prime settimane dell’anno. Da allora il prezzo delle azioni di Royal Caribbean è tornato a puntare verso l’alto e la società, un gigante del settore con oltre 40 navi distribuite fra 6 diversi brand, sta adesso ulteriormente implementando la sua flotta.

Davita (NYSE: DVA)

E l’ultimo titolo inserito nella lista della Rocket Stocks di questa settimana di The Street è DaVita, società da quattordici miliardi e uno dei più grandi fornitori al mondo di servizi di dialisi: con 2.420 cliniche negli Stati Uniti e all’estero, cura 200mila pazienti affetti da disturbi renali.

La fusione con HealthCare Partners ha allargato il focus del gruppo, che può d'altra parte beneficiare di un business per sua natura piuttosto stabile e dai ricavi prevedibili.

Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento