-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 18 ottobre 2016

Flash Crash: a mio parere i motivi del crollo son ben altri...


Si è parlato di Flash Crash o Fat Finger riguardo il crollo della Sterlina Inglese nella notte del 7 ottobre, ma nonostante le indagini della Bank of England non viene ancora fornita una spiegazione ufficiale all’accaduto. Cosa è successo quella notte e chi ha provocato un simile movimento? Colpa di algoritmi che hanno interpretato male alcune notizie o errore umano?
Credo che le cause siano ben altre e senza abbandonarci a teorie complottiste, possiamo trovare una risposta plausibile rispondendo a queste domande:
Perchè è difficile che sia stato causato da algoritmi o errori umani?
A mio parere non credo si possa sbagliare a inserire ordini così importanti, dato che parliamo di posizioni veramente grandi per quanto riguarda la loro size.

Difficile immaginare un essere umano che al posto di entrare a mercato con 50 lotti digiti in più due zeri portando l’importo a 5.000 lotti. Rimango incredulo anche riguardo l’algoritmo che abbia interpretato in maniera errata le dichiarazioni di Hollande. Per quanto possano essere di rilevante importanza le dichiarazioni del presidente francese, non sono comunque relazionabili a un movimento di 600 pips.
Chi può aver attuato un movimento simile?
Eliminando le ipotesi di errore umano o elettronico, possiamo dedurre che il movimento sia stato causato volontariamente.

Sicuramente non si è potuto trattare di un trader retail anche ben capitalizzato, ma di un Hedge Fund o istituzionale. Questa mia affermazione trova motivazione analizzando la size che solitamente è necessaria per muovere di un pips alcune valute.
In condizioni di liquidità dovrebbero essere necessari tra i 50 e 100 milioni di Sterline per muovere il cambio di un solo punto in percentuale.
Durante la notte è ovvio che la liquidità diminuisce, quindi lo stesso importo aumenterebbe il movimento di 5 e 10 pips. Lavorando con questi dati è chiaro che per muovere il prezzo di una figura l’importo sarebbe di 500 milioni di Sterline, ossia di 5.000 lotti. Quali trader retail possono permettersi di entrare con questo importo a mercato, specialmente senza uso di leva finanziaria?
Perchè il movimento è avvenuto durante la notte?
Come menzionato precedentemente, durante notte il mercato è meno liquido quindi più facilmente manipolabile.

La vendita di Sterline se fosse stata attuata durante il giorno non avrebbe avuto la stessa forza ribassista, a causa della maggiore liquidità e partecipazione degli attori a mercato.
Qualcuno allora si starà chiedendo perchè la discesa sia avvenuta con l’apertura della sessione asiatica e non nelle ore precedenti, dove c’è ancor più minore liquidità.
A mio parere chi ha venduto una size così importante voleva che fosse presente un minimo flusso di liquidità, in modo da poter poi ricomprare il cambio su determinati livelli. Se la liquidità fosse stata zero, questo non sarebbe stato possibile a causa di una mancanza di alcuni attori a mercato, in questo caso gli asiatici.
Perchè e per quale motivo un movimento così forte verso il basso?
Rispondendo alla domanda su chi potesse aver attuato il movimento di una figura, parlavo di istituzionali o Hedge fund.

Allora gli altri 500 pips mancanti da chi sarebbero stati causati? Da un effetto domino di cui i primi 100 pips sono stati il punto di partenza.
Immaginiate di essere davanti ai vostri monitor e di assistere a una discesa molto forte su livelli chiavi fondamentali. La prima reazione è quella di chiudere le vostre posizioni long a mercato, quindi  iniziano a diminuire le posizioni di acquisto e aumentare quelle di vendita.
Iniziano a saltare stop loss fondamentali uniti alle vendite attuate da algoritmi, portando il mercato in una situazione di panic selling e spingendo i prezzi sempre più giù. In pochissime parole una reazione a catena di chiusura di posizioni, vendite di algoritmi e stop loss saltati innescati dal primo movimento volontario di istituzionali.
A distanza di qualche minuto abbiamo nuovamente visto i prezzi salire e recuperare quasi tutto il movimento di salita.

Chi potrebbe aver acquistato su livelli così bassi di mercato? Semplicemente gli stessi attori che hanno dato inizio al forte movimento di discesa, assicurandosi i prezzi più convenienti durante il nuovo aumento delle quotazioni. Allora quale senso avrebbe avuto la vendita per poi acquistare nuovamente? A mio parere la risposta è nel recupero totale del movimento.
A voi non piacerebbe fare 600 pips con una size elevata nel giro di qualche minuto? Una seconda ipotesi potrebbe essere rappresentata anche dalle banche centrali che hanno tentato di drenare la forte discesa, anche se vedo questa ipotesi poco probabile per una lunga serie di motivi.
Autore: Ludovico Reale Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento