-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 24 ottobre 2016

Finanza e Mercati: i buy della settimana a Piazza Affari

Piazza Affari parte con l'obiettivo del 17.400 punti nel breve. Su cosa puntare? I consigli di Stefano Masa Head of QuantInvest® Research & Analysis Department.
CAMPARI (Milano: CPR.MI - notizie)
Impostazione tecnica: settimana negativa per il titolo che vede riportare – pericolosamente – i propri corsi verso area 9,45 €: dall’attuale impostazione grafica solo il ritorno dei prezzi sopra quota 9,80 € negherebbe un probabile cedimento con un conseguente e potenziale trend negativo di brevissimo periodo. Il monitoraggio del supporto a 9,445 € è da ritenersi fondamentale: una sua rottura favorirebbe un posizionamento short con (probabile) incremento dei volumi sul fronte della “lettera”.
Analisi algoritmica: leading indicators in acquisto ma con valori prossimi alla neutralità. I principali lagging indicators si presentano in vendita.
Risk analysis (decadale) : VaR 95% 8,948% - Upside Risk 1,121% - Downside Risk 1,392%
Expected return (decadale) : 6,995%
Pivot Point (weekly) : R1 9,653 € - R2 9,786 € – S1 9,413 € - S2 9,306 €
Position keeping:
  • Long (price entry) : 9,72 € con take profit a 9,92. Stop loss a 9,525 €.
  • Short (price entry) : 9,465 € con potenziale downside (area target) a 9,22 €. Stop loss a 9,635 €.


BUZZI UNICEM (Londra: 0NVQ.L - notizie)
Impostazione tecnica: nonostante il saldo positivo finale - l’ottava trascorsa - si caratterizza per il suo andamento pressoché laterale: una dinamica che si “accoda” alle precedenti settimane (cinque consecutive) dove il prezzo ha fatto registrare scambi delimitati tra il supporto statico di area 17,50 € e la resistenza a quota 18,50 €. Questi livelli rappresentano le due soglie che, in caso di loro violazione, favoriranno l’eventuale downside o upside dei futuri corsi del titolo. Auspicabile il monitoraggio del sottostante.
Analisi algoritmica: lagging indicators in acquisto ma con valori non confermati su tutti gli indicatori. Leading indicators in buy signal.
Risk analysis (decadale) : VaR 95% 11,901% - Upside Risk 1,412% - Downside Risk 1,042%
Expected return (decadale) : 9,304%
Pivot Point (weekly) : R1 18,466 € - R2 18,693 € – S1 17,906 € - S2 17,573 €
Position keeping:
  • Long (price entry) : 18,43 € con take profit a 18,81 €. Stop loss a 18,23 €.
  • Short (price entry) : 17,59 € con primo obiettivo in prossimità di area 17,32 € e successivo target (over weekly) a quota 17,07 €. Stop loss a 17,79 €.
EXOR
Impostazione tecnica: terza settimana consecutiva caratterizzata per il saldo positivo al termine di ottava. È opportuno sottolineare come – in tre giornate su cinque trascorse – gli scambi hanno evidenziato uno stato di incertezza e/o equilibrio tra gli operatori (dojy candle). L’impostazione di medio periodo rimane positiva ma, al fine di potersi posizionare in ottica di brevissimo termine, è auspicabile il superamento di 37,725 € (strategia long) o il mancato supporto di area 36,585 € (strategia short).
Analisi algoritmica: segnali di acquisto sui principali lagging indicators con primi cenni di indebolimento su alcuni indicatori impiegati. Leading indicators in territorio negativo (sell signal).
Risk analysis (decadale) : VaR 95% 13,437% - Upside Risk 0,945% - Downside Risk 0,987%
Expected return (decadale) : 10,505%
Pivot Point (weekly) : R1 37,880 € - R2 38,330 € – S1 36,800 € - S2 36,170 €
Position keeping:
  • Long (price entry) : 37,71 € con target a 38,53 €. Stop loss a 37,175 €.
  • Short (price entry) : 36,73 € con primario obiettivo a quota 36,31 € e target secondario (over weekly) in corrispondenza di area 35,42 €. Stop loss a 36,26 €.
INTESA SANPAOLO (Amsterdam: IO6.AS - notizie)
Impostazione tecnica: ottima performance settimanale per il titolo bancario che vede il proprio naturale obiettivo grafico nell’auspicabile raggiungimento di area 2,22 €. Solo il ritorno dei corsi sotto quota 2,05 € potrebbe influenzare negativamente l’attuale impostazione. Particolare attenzione quindi ad un riavvicinamento dei prezzi verso 2,025 €: qualora si verificasse quest’ultimo scenario - con molta probabilità - sul titolo si innescherebbero ulteriori vendite alimentando l’inizio di un trend negativo.
Analisi algoritmica: tutti gli indicatori utilizzati sono impostati all’acquisto. I lagging indicators evidenziano marcati valori ben lontani dalla soglia di neutralità.
Risk analysis (decadale) : VaR 95% 16,334% - Upside Risk 1,370% - Downside Risk 1,981%
Expected return (decadale) : 12,770%
Pivot Point (weekly) : R1 2,158 € - R2 2,204 € – S1 2,025 € - S2 1,938 €
Position keeping:
  • Long (price entry) : 2,13 € con take profit a 2,225 €. Stop loss a 2,045 €.
  • Short (price entry): 2,015 € con target ravvicinato a 1,955 € e successivo obiettivo 1,915 €. Stop loss a 2,072 €.
MEDIASET (Londra: 0NE1.L - notizie)
Impostazione tecnica: dopo un positivo avvio settimanale, il titolo ha visto registrare un pericoloso gap down nel corso della penultima giornata di contrattazioni. L’allarmismo per quest’ultima configurazione grafica non si motiva per la sua mancata chiusura ma quanto più nell’assenza di forza da parte dei compratori durante l’ultima giornata di scambi: i venditori – di fatto – hanno contrastato il “denaro” fino a portare i corsi sotto area 2,60 €. Solo se, nel corso delle prossime due sedute i prezzi torneranno sopra quota 2,65 €, il titolo potrà scampare da un potenziale scenario ribassista con obiettivo esteso (target monthly) fino a 2,20 €.
Analisi algoritmica: entrambe le tipologie di indicatori evidenziano uno stato di “sell signal” caratterizzato da valori accentuati soprattutto sul fronte lagging.
Risk analysis (decadale) : VaR 95% 14,784% - Upside Risk 1,135% - Downside Risk 3,395%
Expected return (decadale) : 11,558%
Pivot Point (weekly) : R1 2,708 € - R2 2,803 € – S1 2,530 € - S2 2,447 €
Position keeping:
  • Long (price entry) : 2,645 € con take profit ravvicinato a 2,71 €: successivo obiettivo a quota 2,765 €. Stop loss a 2,585 €.
  • Short (price entry): 2,525 € con primo obiettivo in area 2,395 € e potenziale downside over weekly a quota 2,29 €. Stop loss a 2,615 €
Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento