-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 31 ottobre 2016

FIB: operatività valida per la giornata


Oscillatori: il RSI rimane esce ancora dall’ipercomprato e rientra in area neutrale, marginalmente sotto la sua mediana, evidenziando una chiara divergenza ribassista in attesa della eventuale conferma anche sui valori di mercato. Lo stocastico rimane incrociato al ribasso con la sua media e un nuovo break sotto l’ultimo minimo relativo potrebbe preludere a un movimento di ritracciamento per il brevissimo termine.
Entrambi evidenziano come, su questi livelli e pur considerando la forza attuale del mercato, il rischio di imminenti ribassi non sia da sottovalutare.
Volumi: flat e possibile short per la prossima giornata.

Operatività su base grafica

Area 17100-17350 continua ad essere la fascia di prezzi più idonea a regolare i movimenti intraday/di brevissimo termine del mercato; l’ultima seduta ha visto un’apertura contenuta nel filtro (17155-17335) e, infatti, le quotazioni si sono contenute nella suddetta area.

Eventuali break per la prossima seduta andranno valutati sulla base sia dell’apertura che della prima ora di trading, considerando anche il fatto che si stanno realizzando possibili massimi di breve termine e una close immediata sotto 17160 potrebbe preludere a un ritracciamento di brevissimo periodo, almeno.

Operatività su base statica

Il mercato rimane forte ma, come atteso, la resistenza principale indicata tra 17340 e 17440 sta tenendo bene mentre quella inferiore, rotta in precedenza, sta ora condizionando le quotazioni che continuano a muoversi proprio tra 17150 e 17220 punti circa da più sedute.

17140 e 16990 saranno i primi livelli sensibili.
Per il medio termine: la situazione rimane identica ormai da diversi mesi dopo la condizione di debolezza generatasi con il break ribassista di conferma anche sotto area 16900 punti (precedenti rotture consolidate sotto 21350 e 19600 punti).
Primo obiettivo a 15800/15900 circa, raggiunto con precisione e, qualora cedesse anche questo livello, a 14800 punti circa.

Operatività su base dinamica

Il mercato ha raggiunto i vari obiettivi rialzisti; il primo livello di supporto, seppure di grado inferiore, indicato in area 17200 ha tenuto e, dopo una breve fuoriuscita marginale ribassista, la close è avvenuta sopra lo stesso.

Per la prossima seduta lo stesso supporto sarà a 17140/17160 e sarà presumibilmente l’apertura a definire se un’eventuale rottura potrà qualificare ulteriori ribassi oppure no.

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica

Trend grafico di brevissimo termine: il mercato è long da 16690, primo supporto a 17075.
Trend di breve termine: il mercato è long da 16830, primo supporto a 17030.
Ciclico-prezzi: il Minor-Trend è long da 16670/16675, supporto a 17070 circa.

Main-trend flat. 
Autore: Marco Benzoni Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento