-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 18 ottobre 2016

FIB: operatività valida per la giornata


Oscillatori: il RSI mantiene è rimasto flat ed ora, in area di ipercomprato lieve da due sedute, evidenzia un possibile eccesso di prezzo da valutare entro uno o due giorni; lo Stocastico mantiene lo short ad alto rischio da 16365 e, dopo essere sceso marginalmente sotto la sua mediana di recente e per una sola seduta, torna sopra e si prepara a un nuovo incrocio rialzista.
Volumi: flat e possibile buy-stop per la prossima seduta.

Operatività su base grafica

Area 16200-16600 rimane la fascia di prezzi di riferimento, per ora; nelle ultime tre sedute i livelli di contenimento sono stati toccati sempre, una volta al ribasso sui minimi poco sopra area 16100 e due volte consecutive al rialzo con effimeri e marginali allunghi sopra il livello superiore e rientro in close serale.

La prossima apertura potrebbe chiarire meglio la situazione generale.

Operatività su base statica

Il mercato ha mantenuto ancora, in chiusura, il livello superiore rilevato in precedenza a 16450/16500 punti; l’attesa conferma ha permesso il relativo allungo intraday a toccare con precisione il livello minimo individuabile a 16650 ma la close è stata nuovamente a ridosso di area 16550/16600 punti.
In caso di continuazione possibile che le quotazioni proseguano almeno verso area 16800/16850 punti circa; supporti a 16400/16450 (solo intermedio) e 16200/16250 (interessante).
Per il medio termine: la situazione rimane identica ormai da diversi mesi dopo la condizione di debolezza generatasi con il break ribassista di conferma anche sotto area 16900 punti (precedenti rotture consolidate sotto 21350 e 19600 punti).

Prossimi obiettivi a 15800/15900 circa, raggiunto per ora con precisione e, qualora cedesse anche questo livello, a 14800 punti circa.

Operatività su base dinamica

Perfetta ancora una volta la prima resistenza indicata a 16580/16620 punti e che, nelle ultime due sedute, ha segnato i massimi di giornata con buona precisione.
L’apertura della prossima seduta potrebbe quindi essere determinante, così come durante l’ultima ha evidenziato ancora una certa resistenza sul livello indicato; un break diretto, invece, seguito dalla continuazione confermata anche su timeframe inferiore dovrebbe consentire allunghi in direzione di area 16850/16900 punti circa.

Primo supporto a 16150/16200, inferiore di maggiore importanza a 15950/15980 punti.

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica

Trend grafico di brevissimo termine: il mercato evidenzia sempre come prima resistenza il livello a 16525 punti ed un supporto a 16215.
Trend di breve termine: mercato ingabbiato tra 16070 e 16610, rispettivamente supporto e resistenza.
Ciclico-prezzi: il Minor-Trend è flat e potrebbe tornare long da 16670/16675.

Main-trend sempre short con stop a 16750. 
Autore: Marco Benzoni Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento