-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 12 ottobre 2016

FIB: operatività valida per la giornata


Oscillatori: il RSI ha mantenuto il segnale short sotto 16280 mentre i valori sono tornati in area neutrale dopo l’ipercomprato lieve di ieri. Lo Stocastico quota sempre ai margini (poco sotto, questa volta) della zona di ipercomprato lieve, incrociando al ribasso sua media mobile e, dunque, preparando il terreno, potenzialmente, a una possibile nuova fase di debolezza.
Volumi: flat e nessun segnale per la prossima seduta.

Operatività su base grafica

Area 16200-16600 è ora la nuova fascia di prezzi che potrebbe condizionare il mercato nell’immediato; con apertura a 16500 o meno l’eventuale rottura al rialzo potrebbe favorire nuovi allunghi in direzione, almeno, di area 16800 punti circa mentre per quanto riguarda le possibilità di continuazione in caso di break dei minimi dell’area di riferimento la situazione andrà monitorata su base intraday.

Operatività su base statica

La mancata apertura tra 16550 e 16590 ha ridotto drasticamente le possibilità che un break sopra area 16600 potesse permettere la continuazione immediata e, in effetti, il livello si è dimostrato una perfetta resistenza, creando le condizioni ideali per un ritracciamento intraday.

Il derivato potrebbe riprovarci, quindi, durante la prossima seduta: un’apertura sopra 16445 seguita dalla rottura dei massimi potrebbe portare le quotazioni sulla prossima resistenza a 16800-16850 punti almeno.
Per il medio termine: la situazione rimane identica ormai da diversi mesi dopo la condizione di debolezza generatasi con il break ribassista di conferma anche sotto area 16900 punti (precedenti rotture consolidate sotto 21350 e 19600 punti).
Prossimi obiettivi a 15800/15900 circa, raggiunto per ora con precisione e, qualora cedesse anche questo livello, a 14800 punti circa.

Operatività su base dinamica

Tutto da rifare, per il mercato, in linea con le attese che il break rialzista di ieri aveva bisogno di nuove conferme che, durante la seduta, non sono arrivate in pieno e, in ogni caso, si sarebbe potuta rivelare una posizione a rischio a prescindere, almeno nell’immediato.

Supporto sui minimi odierni, salvo apertura direttamente sotto che richiederà un monitoraggio diretto intraday su timeframe inferiore (30/60 minuti).

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica

Trend grafico di brevissimo termine: il mercato evidenzia ancora come prima resistenza il livello a 16545 punti ed un supporto a 16190.
Trend di breve termine: mercato ingabbiato tra 16070 e 16570, rispettivamente supporto e resistenza.
Ciclico-prezzi: il Minor-Trend è flat; possibile long sopra 16650.

Main-trend sempre short con stop a 16750. 
Autore: Marco Benzoni Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento