-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 10 ottobre 2016

FIB: operatività valida per la giornata


Oscillatori: il RSI rientra in area neutrale dopo due sedute in ipercomprato e potrebbe preparare uno short a breve, in dipendenza dei valori di apertura e in verifica di prima ora di contrattazioni, mentre lo Stocastico quota ai margini della zona di ipercomprato lieve, non molto distante dalla sua media mobile.
Volumi: flat e possibile sell-stop per la prossima seduta.

Operatività su base grafica

L’apertura lunedì mattina potrebbe essere determinante e confermare eventualmente la possibilità di continuazione del ritracciamento con obiettivo a 16230 prima e, in caso di maggiore debolezza, a 16100/16150 punti circa.

Un immediato recupero sopra 16550 potrebbe invece ripristinare un po’ di forza con obiettivo iniziale in area 16630 ed eventualmente a 16730/16740 punti.

Operatività su base statica

Area 16450/16500 continua a fare da resistenza ai tentativi dei rialzisti; per la prossima seduta una rottura decisa potrebbe finalmente ridare un po’ di forza al mercato e creare le condizioni per un ritorno almeno n area 16800 circa.
A 16280 si rileva il primo supporto intermedio (da non considerare in caso di rottura direttamente in open e continuazione immediata) mentre a 16100/16130 si trova il successivo che, tuttavia, potrebbe essere livello di acquisto sulla debolezza solo in un secondo momento e con tenuta in close. Più “sicuro”, invece, un acquisto in area 16000 con stop sotto i minimi di periodo, per un obiettivo di brevissimo almeno a 16250 e, ambizioso, a 16360/16380 punti.
Per il medio termine: la situazione rimane identica ormai da diversi mesi dopo la condizione di debolezza generatasi con il break ribassista di conferma anche sotto area 16900 punti (precedenti rotture consolidate sotto 21350 e 19600 punti).

Prossimi obiettivi a 15800/15900 circa, raggiunto per ora con precisione e, qualora cedesse anche questo livello, a 14800 punti circa.

Operatività su base dinamica

Un ritorno sopra 16550 potrebbe favorire nuovi allunghi verso 16800/16900 mentre al ribasso l’area tra 16250 e 16350 potrebbe fare da supporto intermedio.
Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica
Trend grafico di brevissimo termine: il mercato evidenzia ancora come prima resistenza il livello a 16545 punti ed un supporto a 16070.
Trend di breve termine: mercato ingabbiato tra 15855 e 16460, rispettivamente supporto e resistenza.
Ciclico-prezzi: il Minor-Trend rimane in posizione short da 16510 punti nonostante la chiusura sopra la resistenza indicata a 16440/16450; anche per la prossima seduta la situazione andrà monitorata su base intraday per verificare eventuali tentativi di cambiamento di tendenza o, viceversa, una nuova discesa sul supporto che ora sarà posizionato a 16140/16180 circa (cautelativamente l’indicatore stopperà in pari). 
Autore: Marco Benzoni Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento