-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 3 ottobre 2016

FIB: operatività valida per la giornata


Oscillatori: sia il RSI che lo Stocastico mantengono la loro direzione rialzista sui valori di riferimento ma in condizione neutrale, almeno per ora. Valori superiori ai precedenti e incrocio rialzista ne definiscono tuttavia la possibilità di un ritorno al long in caso di superamento di area 16500 (anche in questo caso, però, l’apertura potrebbe essere una discriminante decisiva).
Volumi: flat e nessun segnale per la prossima seduta, anche se sarà possibile una ulteriore valutazione su base intraday a 30 e 60 minuti.

Operatività su base grafica

Pur con un’escursione ribassista sotto i 15900 punti, ancora una volta l’area tra 16000 e 16400 punti circa si è dimostrata determinante: apertura di mercato a 15980 e massimi di giornata proprio a 16400 hanno condizionato la seduta che, in close, ha evidenziato una forte connotazione rialzista.

Anche in questo caso l’apertura definirà meglio le aspettative di mercato: sopra 16400/16410 occorrerà, infatti, una valutazione intraday su timeframe inferiore per cercare di capire se la forza dimostrata durante la seduta di venerdì potrà mantenersi tale e permettere l’immediata continuazione al rialzo.

Operatività su base statica

Come atteso, il mercato è sceso ed ha raggiunto con estrema precisione l’area tra 15800 e 15900 punti, livello dal quale ha messo in atto un deciso rimbalzo in rado di recuperare i livelli di chiusura più alta degli ultimi quattro/cinque giorni.

Da verificare ora le prime due resistenza, indirette e di ritorno, a 16480/16490 (intermedia) e 16800/16850.
Per il medio termine: la situazione rimane identica ormai da diversi mesi dopo la condizione di debolezza generatasi con il break ribassista di conferma anche sotto area 16900 punti (precedenti rotture consolidate sotto 21350 e 19600 punti).
Prossimi obiettivi a 15800/15900 circa, raggiunto per ora con precisione e, qualora cedesse anche questo livello, a 14800 punti circa.

Operatività su base dinamica

Area 16000 rimane sempre il livello critico, da valutare principalmente in close serale, così come a 16400/16450 si rileva la prima resistenza (l’apertura permetterà di operare su base intraday per valutare aspettative rialziste in caso di break confermato o, viceversa, nuove opportunità su livelli limite).

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica

Trend grafico di brevissimo termine: il mercato evidenzia sempre una prima resistenza a 16460 punti ed un supporto in area 16050-16100 circa (centrato ampiamente nella precedente seduta).
Trend di breve termine: negativo da 16500, il mercato ha chiuso la posizione sull’apertura (15980) sotto l’obiettivo già definito e più volte identificato in area 16100 nelle ultime giornate.

Primo ostacolo a 16570 punti.
Ciclico-prezzi: il Minor-Trend rimane in posizione short da 16510 punti mentre il primo ostacolo, in caso di ripresa, rimane a 16440/16450, livello che con precisione ha respinto gli attacchi dei rialzisti durante di ì recente;  il Main-trend è sempre short da 17100 con stop cautelativo ora a 16700/16750.
Autore: Marco Benzoni Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento