-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 11 ottobre 2016

Ferragamo stona per colpa di GS. Giù rating, target e stime


Anche la seduta odierna non ha riservato nulla di buono per Salvatore Ferragamo che, dopo aver ceduto quasi deu punti percentuali venerdì scorso, ha continuato a perdere terreno. Il titolo, che è stato il peggiore tra le blue chips ed è sceso in controtendenza rispetto al mercato, si è fermato a 22,2 euro, con un calo dell'1,46% e quasi 700mila azioni scambiate, in linea con la media giornaliera degli ultimi tre mesi.

Ad alimentare le vendite su Salvatore Ferragamo è stata la mossa di Goldman Sachs, i cui analisti hanno ridotto la raccomandazione sul titolo da "buy" a "neutral", rimuovendolo dalla loro buy list, con un prezzo obiettivo ridotto da 24,5 a 22,8 euro. 
La banca americana prevede che la domanda di beni lusso a livello globale sia rimasta debole nel terzo trimestre, motivo per cui hanno rivisto al ribasso la stima sulla crescita dei ricavi di Salvatore Ferragamo da +3% a -2%.

La previsione sull'Ebit cala del 6%, mentre l'utile per azione è atteso quest'anno a 1,07 euro dagli 1,12 euro indicato in precedente. Per il 2017 la stima scende da 1,2 a 1,1 euro e per il 2018 da 1,28 a 1,16 euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento