-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 11 ottobre 2016

Dividendo 7,2% annuo e +114% in 10 anni nel settore salute Usa


Approfittando della temporanea debolezza del titolo in borsa, nel report di oggi aumentiamo l'esposizione su un particolare fondo immobiliare quotato a Wall Street ad elevata rendita trimestrale, specializzato in immobili e strutture dedicate al comparto strategico della salute. Nella seconda parte del report, riservata al portafoglio ETF, dedichiamo ampio spazio ad un particolare ETF che ci permette di investire in tutto il mondo nel mattone ottenendo redditi stabili da affitti abbinati a potenziali capital gain di lungo termine.

La settimana appena trascorsa ha evidenziato una situazione di debolezza per gli indici azionari americani, in attesa della diffusione dei primi risultati relativi agli utili del terzo trimestre da parte delle grandi aziende quotate, che entrerà nel vivo già a partire dai prossimi giorni.
In particolare, sono stati più penalizzati i settori più sensibili a possibili rialzi dei tassi, come il settore immobiliare e il comparto dei titoli high yield. Il mercato sembra più convinto su un possibile intervento di rialzo dei tassi da parte della Fed già per il prossimo mese di dicembre 2016 e il sentiment sta causando un aumento della volatilità di breve termine, considerati anche i multipli ancora elevati da parte degli indici azionari.
Prendendo le valutazioni storiche, il price earning attuale dell'indice S&P500 è pari a 24,92 volte gli utili, contro una media storica di 15,62 volte, attestandosi ad uno dei valori più elevati degli ultimi anni.

Le forti immissioni di liquidità da parte delle principali banche centrali negli ultimi anni hanno causato una compressione dei rendimenti obbligazionari, causando maggiori flussi di capitali verso i mercati azionari, alla ricerca di migliori opportunità di investimento. Su queste basi, la nostra strategia di breve termine rimane saldamente ancorata alle valutazioni delle singole aziende inserite nei nostri portafogli, con una maggiore attenzione per la componente reddito, privilegiando società che vantano lunghe storie di crescite di utili e dividendi, potenzialmente capaci di performare con qualsiasi andamento di mercato.

Attualmente, il nostro portafoglio Top Analisti presenta un price earning medio pari a 17,6 volte e un dividendo medio pari a 3,84%, quasi il doppio rispetto al 2,06% dell'indice S&P500. Approfittando della situazione di debolezza di breve termine del settore immobiliare a Wall Street, nel report di oggi reinvestiamo i proventi disponibili in cassa e derivanti dagli ultimi dividendi incassati, in una società del settore che offre un dividendo particolarmente elevato, con una cedola attuale pari al 7,2% e che presenta elevati potenziali di crescita nel corso dei prossimi anni.

Il nuovo investimento di oggi dovrebbe generare ulteriori 180 dollari annui di dividendi, contribuendo a mantenere elevato il flusso cedolare del portafoglio. Vediamo ora nel dettaglio le variazioni da apportare ai nostri tre modelli di portafoglio, inclusi nel servizio online.
Top Analisti - Questo particolare portafoglio è attualmente uno dei più replicati dai nostri abbonati, e racchiude  in un unico modello le raccomandazioni di un pannello di oltre 25 tra i maggiori analisti e Guru internazionali, presenti nelle migliori classifiche di reddito e performance.

Composto attualmente da oltre 60 titoli, Top Analisti si è trasformato nel corso degli anni in una vera macchina da reddito, con oltre 250 cedole accreditate ogni anno ai partecipanti e un dividendo incassato in quasi ogni giorno lavorativo dell’anno. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata chiaramente la percentuale di investimento suggerita per ogni titolo.
In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni titolo con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Dividendo 7,2% annuo e +114% in 10 anni nel settore della salute Usa

Principali motivazioni di acquisto:
  • Il settore degli immobili nel comparto specifico della salute potrebbe costituire un investimento più difensivo in un contesto di aumento della volatilità sui mercati azionari.
  • Il progressivo invecchiamento della popolazione negli Stati Uniti, con un numero crescente di ultrasessantacinquenni, dovrebbe favorire il maggiore utilizzo di strutture specializzate operanti nel settore della salute.

    Entro il 2030 gli Over 65 raggiungeranno quota 71,5 milioni, con un rapporto di uno a cinque sul totale della popolazione, il doppio rispetto al 2000. Nello stesso periodo, gli americani sopra gli 85 anni saliranno a 9,1 milioni, anche in questo caso il doppio rispetto a 10 anni fa.
  • Dividendo elevato e attestato ai massimi livelli di mercato, in crescita da 14 anni consecutivi.
  • Nell'ultimo mese il titolo evidenzia una flessione del 6,6% in borsa, creando una interessante finestra per nuovi acquisti mediando i corsi.
  • +114% performance del titolo negli ultimi 10 anni.
Descrizione del business: Fondata nel 1992, questa importante società opera come fondo immobiliare specializzato nel settore chiave della salute, con 969 immobili di proprietà in 42 stati, affittati a 83 diversi operatori specializzati, per un valore commerciale complessivo di 8,6 miliardi di dollari.

 Si tratta in prevalenza di cliniche e centri di cura specializzati, un settore in forte espansione negli Stati Uniti, grazie anche ai fattori demografici. La rendita delle locazioni viene distribuita agli azionisti con un dividendo elevato su base trimestrale. 
Trend del dividendo: La società vanta un importante primato nei confronti dei suoi azionisti, con aumenti del dividendo per 14 anni consecutivi.
Il dividendo attuale è pari al 7,2% annuo, corrisposto in cedole trimestrali, con un Pay Out pari al 70%. Il Pay Out indica la percentuale dell’utile annuo destinata agli azionisti come dividendo. In generale, sono da preferire società che mantengono livelli di Pay Out più contenuti, a garanzia di stabilità delle cedole anche per il futuro.

Negli ultimi 10 anni il tasso di crescita del dividendo è stato pari al 9,9% annuo composto. Ipotizzando per il futuro gli stessi tassi di crescita conseguiti nell’ultimo decennio, tra dieci anni il dividendo potrebbe già superare il 10% annuo.
Trend storico degli utili e previsioni: Negli ultimi 5 anni la società ha incrementato gli utili con una crescita media del 13,8% annuo composto.
Per i prossimi 5 anni gli analisti stimano una crescita annua composta degli utili pari al 2,4% annuo.
Multipli di borsa: Il price earning attuale del titolo è pari a 9,6 volte gli utili attesi per il prossimo esercizio. La capitalizzazione attuale è pari a 6,4 miliardi, con un rapporto prezzo/ricavi pari a 7,5 volte.
Performance in borsa: Dal 2 ottobre 2006 ad oggi il titolo ha messo a segno risultati record, con un rendimento complessivo pari a +114%, contro +59% dell'indice S&P500 nello stesso periodo (fonte Yahoo Finance).
Giudizio degli analisti e valutazioni: Il giudizio medio dei 8 analisti e broker che seguono il titolo è pari a 2,5 su una scala da 1 a 5 ( 1= Strong Buy, 2=Buy, 3=Hold, 4=Moderate Sell, 5=Sell), con un target medio pari a +9,6% per i prossimi 12 mesi, a cui si aggiunge il ricco dividendo del 7,2% annuo.
Movimenti per il portafoglio Top Analisti: Su queste basi, utilizziamo il contante disponibile in cassa derivante dagli ultimi dividendi incassati e acquistiamo in data di oggi ulteriori 70 azioni, portando questo strumento ad una quota pari all' 1,8% del portafoglio, per complessive 670 azioni.

Comprare in data di oggi il titolo fino a portarsi sulla percentuale suggerita.
ETF Italia – Questo particolare portafoglio è composto esclusivamente da oltre 20 tra ETF e fondi chiusi, tutti quotati sulla borsa di Milano e facilmente negoziabili con qualsiasi banca o intermediario di trading online.
Con oltre 40 cedole distribuite ogni anno ai partecipanti e operazioni di trading limitate, il portafoglio ETF Italia costituisce un potente e comodo strumento in grado di abbinare una rendita annua crescente a potenziali incrementi del capitale investito nel medio lungo termine, con una composizione bilanciata di azioni, obbligazioni, fondi immobiliari, materie prime e metalli preziosi.

La facilità di utilizzo dello strumento ETF permette di costruire portafogli fortemente diversificati anche con piccole disponibilità, puntando su aree del mondo in forte crescita o su comparti specifici difficilmente raggiungibili con investimenti diretti. Nel file PDF relativo al portafoglio, aggiornato ogni settimana e scaricabile ad inizio report, è indicata chiaramente la percentuale di investimento suggerita per ogni ETF.
In questo modo, ciascun abbonato può replicare il portafoglio con precisione, con importi superiori o inferiori a quelli indicati, semplicemente aumentando o diminuendo le singole quantità da acquistare per ogni ETF con la stessa proporzione suggerita nel modello.

Redditi stabili da affitti - Investire nel mattone con un ETF a rendita trimestrale

Principali motivazioni di acquisto:
  • Ottenere dividendi trimestrali stabili da affitti investendo in immobili internazionali, abbinati a potenziali incrementi del capitale nel lungo periodo
  • Ampia diversificazione internazionale del portafoglio
  • Performance storiche superiori all'azionario con minore volatilità
  • Quotazioni attuali a -9% dai massimi di luglio 2016
  • Crescita +74% negli ultimi 5 anni (ottobre 2011 - ottobre 2016)
  • +7906% in 40 an Autore: Paolo Crociato Fonte: News Trend Online
Canale: Analisi Tecnica

Nessun commento:

Posta un commento