-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 19 ottobre 2016

Diario di un trader: strategie e spunti per le prossime 24 ore

Piazza Affari torna ad intravedere la soglia dei 17mila punti chiudendo a 16.966 punti dopo una giornata alquanto positiva per le borse europee con un finale di partita che su Milano vede un saldo positivo del 2% mentre per il Dax e il Cac40 arriva, rispettivamente, a 1,2% e 1,3%.
I protagonisti
Il merito del 2% di Milano va per lo più al settore finanziario che oggi ha potuto avvantaggiarsi di un calo delle tensioni su alcuni grandi capitoli aperti come Banca Monte Paschi e la fusione BPM (Other OTC: BPMI - notizie) -BP (una panoramica delle due evoluzioni si può leggere cliccando qui )
Resta aperta anche la questione Telecom grazie ai giudizi positivi di Mediobanca che confermano il rating ma ritoccano il target, come è possibile leggere in questa analisi.
Non vanno bene le cose, invece, per Ferragamo che paga le tante incertezze circa la direzione strategica del gruppo, come conferma la view di Mediobanca illustrata in questa analisi
Chi invece mette il turbo è Snam, grazie alle parole del suo AD Marco Alverà che ha confermato al 7 novembre la quotazione di Italgas il tutto mentre la società ha dato il via a una nuova emissione obbligazionaria a tasso fisso, anche se i brokers restano divisi (qui tutti i particolari )
Le strategie per le prossime 24 ore
L'ottimismo che ha contrassegnato la giornata era già intuibile nelle parole di Alessandro Cocco, trader di Tag Group il quale nella sua intervista consigliava  4 titoli buy su una Piazza Affari ormai sulla rampa di lancio.
Ma sulla soglia dei 16.900 punti per il Ftse Mib la domanda che molti si pongono è: il recupero del mercato è al capolinea o può proseguire nel breve? La risposta la fornisce Pietro Paciello, Head of Business Development and Chief Analyst presso Tier1FX che, nella sua analisi,  fornisce anche una panoramica sui titoli più appetibili in questa fase
L'agenda macroeconomica
Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento