-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 4 ottobre 2016

Dax e Ftse Mib: analisi operativa Candle Model

Settembre passa in archivio come mese mite, di assestamento per il Dax , declinato a parziale arretramento per il Ftse Mib, con struttura più gracile.
I valori dinamici settimanali di periodo degli indici convergono in appiattimento nella fase attuale, con vocazione di supporto per il Dax, mentre per il Ftse Mib sono ancora diverse le resistenze che ne affollano lo spazio grafico.
 
DAX
Un settembre tendenzialmente piatto del Dax lascia intatta la tenue proposta rialzista che l’indice aveva confezionato l’8 agosto nel suo più ampio quadro, quello mensile, la cui protezione viene elevata ad area 10030 per il nuovo mese. Resta una notazione integrativa inerente al fatto che la permanenza dell’indice tra area 10030 e 10800 si caratterizza da scarsa propensione nel confluire ad una direzionalità di più ampio respiro.
Per quanto riguarda l’intermedio quadro settimanale, resiste una proposta rialzista, inaugurata il 27 luglio, con una novità giunta da questa settimana, dovuta all’avvicinamento del suo presidio (stop e revisione ribassista) che passa dal precedente 9690 all’attuale 10185, cioè appena sotto il minimo di ottava trascorsa.
Scendendo nella dinamica di breve, quella desunta dal quadro grafico a candele giornaliere, la sbandata ribassista − con rientro − di venerdì 30 settembre ha archiviato il residuo della precedente proposta di apprezzamento, elaborata il 20/9. Nella seduta di venerdì 30 settembre è andata tuttavia in configurazione − a stretto giro − un nuovo tentativo rialzista di breve, da proteggere anch’esso a 10185.
Una nota aggiuntiva per la seduta odierna, che vedrebbe aprire all’osservazione Candle Model ad un possibile aggiornamento del quadro di breve (all’insegna della debolezza) nell’ipotesi di epilogo odierno inferiore a 10493, che potrebbe già certificare la fallacia dell’avanzamento odierno, con conseguente aggiornamento del Trend/segnale giornaliero.
Dax: grafico settimanale – Trend/segnale in corso − fonte grafico: Visual Trader
 
 
FTSE MIB
Il contesto grafico recente del Ftse Mib si è dimostrato più accidentato e sensibile al ripensamento rispetto all’ipotesi rialzista.
La seppur  temporanea incursione ribassista di venerdì 30 settembre sotto quel 15975 posto a presidio del tentativo rialzista di calibro settimanale estivo ha sottratto un pezzettino importante del mosaico rialzista a cui il Ftse Mib aveva lavorato.
Va detto che per ricucire il “danno” nel quadro settimanale occorrerebbe salire sopra 16507, massimo di giovedì 29/9 per vedere riformulare – formalmente – una nuova proposta rialzista settimanale dell’indice domestico, per mano di un Modello di InverTrend (con il contributo delle ultime 3 candele settimanali), con stop a 15900, nel caso.
Senza l’evento descritto, l’indicazione del quadro settimanale resta in orientamento operativo di debolezza.
Alla sorte del Trend/segnale settimanale guarda in questa fase anche il quadro grafico mensile del Ftse Mib, che dalla chiusura di settembre non rileva nuovi elementi di valutazione: l’indicazione mensile rimane formalmente di debolezza, con la consegna – che prosegue in questa fase – di riporla in Flat-neutrale per il tempo in cui l’indice fosse interessato da un tentativo rialzista nel  sottostante quadro settimanale, che assumerebbe così funzione mitigatrice dell’interpretazione operativa mensile.
Non resta che aggiornare il quadro di breve del Ftse Mib, che rimane ancora imbrigliato in un’area di neutralità/flat, individuata giovedì 28 settembre, tra 15900 e 16630 prima (vedi report del 29/9, al link http://www.traderlink.it/notizie/analisi-tecnica/ftse-mib-analisi-candle-model-del-29-settembre_16273PCN5W1H9WP), ristretta all’area 15900/16510 dal riavvio di contrattazioni di questa settimana (in video-analisi del sabato di questa settimana, https://www.youtube.com/watch?v=xqfVUc1KwnI&list=PLea2j4q7ng3j-VUs7uP2Afmt8JRIxerQ3&index=25).
Senza la comparsa di nuovo Modello direzionali di breve in quest’area, spetta alla fuoriuscita dalla citata area di neutralità ripristinare l’indicazione direzionale di breve sul Ftse Mib, mentre rimane nel frattempo sempre attiva l’opportunità di ricorrere alle indicazioni direzionali intraday (orarie e a 4 ore).
 
Ftse Mib: grafico settimanale  – Trend/segnale in corso − fonte grafico: Visual Trader
 
Autore: Giacomo Moglie  www.selftrading.it/

Nessun commento:

Posta un commento