-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 17 ottobre 2016

Da C. Suisse a Jefferies, 12 upgrade dei broker su titoli oil


Per la seconda settimana consecutiva, le quotazioni del greggio hanno chiuso l'ottava venerdì scorso sopra i 50 dollari. E per quanto il comparto oil USA sia in parte ancora sotto pressione, avverte Jon Ogg dalle pagine di 24/7WallSt, numerosi segnali giunti dal mercato negli ultimi tempi e un certo fermento tra gli investitori hanno alzato il livello d'attenzione degli analisti.
Gli esperti di PNC Financial, ricorda Ogg, hanno dichiarato in un report di venerdì scorso che i rischi di default nel settore energetico ancora d'attualità qualche mese fa si sono fortemente affievoliti, e numerosi report delle agezie di rating segnalano che il peggio sembra essere ormai alle spalle.

Alcune compagnie hanno già messo a segno ampi recuperi rispetto ai disastri visti tra la fine del 2015 e l'inizio del 2016, e il focus degli investitori è adesso sui prossimi sviluppi del preaccordo OPEC del 28 settembre scorso in Algeria, che potrebbe portare al primo taglio in otto anni della produzione. 
Ecco allora, per orientarsi nel settore, una rassegna dei titoli che hanno ricevuto aggiornamenti positivi dagli analisti la settimana scorsa: alcune conferme, qualche avvio di copertura e molti titoli ottimamente posizionati per trarre il massimo beneficio dai nuovi livelli raggiunti dai corsi dell'oro nero. 

Anadarko Petroleum Corp.

(NYSE: APC) 

Il primo consiglio d'acquisto è per Anadarko Petroleum, che ha ricevuto un upgrade appena venerdì scorso da Deutsche Bank. Gli analisti della banca tedesca migliorano la raccomandazione sul titolo da 'Hold’ a 'Buy' ('acquistare') con un nuovo target price a 77 dollari.
Una stima che offre un ampio margine di rialzo rispetto alla chiusura di venerdì scorso (63,37 dollari). Dopo la fase difficile del 2015, fa notare Ogg, Anadarko ha ora già praticamente raddoppiato i minimi degli ultimi dodici mesi, ma non ha ancora raggiunto i massimi a 73,87 dollari raggiunti nel corso dell'anno.

Baker Hughes Inc.

(NYSE: BHI)

A occuparsi di Baker Hughes settimana scorsa sono stati invece gli esperti di RBC Capital Market. Gli analisti della banca d'affari ribadiscono il rating ‘Outperform’ sul titolo ma incrementano significativamente il target price, che passa dalla precedente stima di 50 dollari a 59 dollari, superiore al prezzo obiettivo indicato dal consensus a circa 53 dollari. 
La azioni di Baker Hughes scambiavano a 51,60 dollari venerdì scorso, prima della diffusione dei nuovi dati sugli impianti di perforazione USA. 

Cheniere Energy Inc.

(NYSEMKT: LNG) 

Altro aggiornamento rating su titoli petroliferi con buone prospettive di prossimi rialzi arriva dagli uffici di Credit Suisse, che promette un potenziale apprezzamento di Cheniere Energy di quasi il 30%. Gli analisti avviano infatti la copertura sul titolo con una raccomandazione "Outperform" e un target price a 53 dollari, non lontano dalla stima di 50,10 dollari indicata dal consensus ma con un abbondante margine di rialzo rispetto alla quotazione di 41 dollari registrata in chiusura di contrattazioni venerdì scorso.

Catalizzatore nel breve: la prossima reintegrazione di Cheniere Mlp.

Halliburton Co. (NYSE: HAL) 

Halliburton veniva fotografata in chiusura di ottava venerdì scorso a 46,97 dollari. E lo stesso giorno il titolo si è visto rinnovare la fiducia dagli esperti di FBR Capital Markets, che alzano il target price da 53 a 58 dollari.
Se la previsione di FBR è corretta – calcola Jon Ogg – allora gli azionisti di Halliburton si ritroverebbero, tra rialzo del titolo e stacco del dividendo ai livelli attuali, con un ritorno del 25%.
Ma la nuova view rialzista di FBR per Halliburton non arriva isolata. Anche i colleghi di Citigroup hanno appena rivisto il loro target price sul titolo, portandolo a 57 dollari sulla base della convinzione che la società sia ben posizionata per recuperare i livelli del 2014.

I massimi degli ultimi 12 mesi sono di 47,69 dollari e il consensus mostra un target price a 51,52 dollari.

Whiting Petroleum Corp. (NYSE: WLL)

Whiting Petroleum si è guadagnata la settimana scorsa il titolo di di top pick del segmento Exploration & Production da parte di SunTrust Robinson Humphrey.
La società, indica l'estensore del report Neal Dingmann, potrebbe essere uno dei maggiori beneficiari di un ambiente di prezzi sopra i 50 dollari, considerato anche che l'ultima volta che i corsi del greggio viaggiavano verso questi livelli l'azione scambiava intorno ai 35 dollari. SunTrust incrementa il target price da 18 a 20 dollari, sulla base di una nuova stima dell'ebitda 2017 a 1,2 miliardi di dollari.

Le azioni di Whiting Petroleum passavano di mano a 8,68 dollari al close di venerdì.

Diamondback Energy Inc. (NASDAQ: FANG) 

Sul titolo Diamondback Energy si è riversata negli ultimi tempi una pioggia di raccomandazioni positive, fa notare Jon Ogg: qualcosa come dieci rialzi del target price. Gli ultimi in ordine di tempo a migliorare il rating sulla società, che ha chiuso le contrattazioni venerdì scorso a 100,90 dollari, sono gli esperti di Canaccord Genuinity: gli analisti portano su il prezzo obiettivo da 103 a 116 dollari e considerano Diamondbank, forte di un bilancio solido e di una ottima gestione del capitale, uno dei ‘top performer’ del bacino Permiano.

Ancora più bullish la view di Wunderlich, che ha portato il prezzo obiettivo da 110 a 130 dollari. Altri ritocchi sono arrivati, tra gli altri, da UBS, KLR, Raymond James, e Nomura.

Abraxas Petroleum Corp. (NASDAQ: AXAS) 

Gli analisti di Seaport Global alzano la raccomandazione sul titolo Abraxas Petroleum da 'Neutral' a ‘Accumulate’.
Il nuovo target price indicato dagli esperti è di 2,50 dollari. Venerdì in chiusura di contrattazioni le azioni di Abraxas passavano di mano a 1,79 dollari. 
Per chiudere, altre 2 nuove coperture...

 Evolution Petroleum Corp.

(NYSEMKT: EPM) 

Gli analisti di Scotia Capital Markets hanno avviato settimana scorsa la copertura su Evolution Petroleum con una raccomandazione 'Outperform' e un target price a 10 dollari. Le azioni della società passavano di mano a 7,90 dollari venerdì a fine giornata. 

Noble Energy Inc.
(NYSE: NBL)

Ad avviare la copertura di Noble Energy Inc. sono invece gli esperti di Mizuho, che assegnano un rating 'Buy' e indicano un target price a 44 dollari, con un rialzo potenziale del 25% rispetto ai circa 35 dollari registrati in chiusura di ottava.
...

e le ultime 3 revisioni al rialzo:

National Fuel Gas Co. (NYSE: NFG)

Gli analisti di Jefferies hanno alzato la raccomandazione su National Fuel Gas a 'Buy' da 'Hold' giovedì 13 ottobre, inserendo al contempo il titolo nella Jefferies Franchise Picks List con un target price a 67 dollari.
Le azioni della compagnia passavano di mano in chiusura di ottava a 54,03 dollari.

PetroQuest Energy Inc. (NYSE: PQ) 

Passa da 'Equal Weight' a 'Overweight' ('sovrappesare') la raccomandazione su PetroQuest Energy degli analisti di Capital One, che il 10 ottobre hanno alzato il target price sul titolo a 5 dollari.

PetroQuest veniva fotografato al close di venerdì a 4,06 dollari.

Plains All American Pipeline L.P. (NYSE: PAA) 

E l’ultimo aggiornamento rating riguarda la compagnia texana Plain All American Pipeline, per la quale gli analisti di Deutsche Bank migliorano la raccomandazione da 'Hold' a 'Buy' e alzano il target price da 31 a 37 dollari, con un margine di rialzo di circa il 15% rispetto ai 32 dollari registrati venerdì scorso.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento