-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 10 ottobre 2016

Crolla la sterlina odo galline far festa!

Passata è la tempesta (Brexit) odo augelli far festa, e oche e galline tornar in su la via che ripetono il suo verso, ogni cor si rallegra, in ogni lato, visto,  la sterlina è crollata o cosa nova imprende…
Decine e decine di oche giulive, analisti e commentatori, blogger travestiti da dotti, medici e sapienti, nel fine settimana hanno riempito l’aria di tragico destino, visto te l’avevo detto la sterlina è crollata, tutta colpa della Brexit, così gli inglesi imparano ad andarsene dall’Europa!
Sai ha perso il 15 % da giugno e poi il 6 % in soli due minuti Sterlina, speculazione e flash crash: i segreti del crollo
Sarà stato l’uomo nero con il suo ditone grasso o un algoritmo impazzito d’amore per la regina Elisabetta?
La sterlina precipita all'improvviso, caccia al colpevole: errore umano o algoritmo?
No è sicuramente colpa di Francois Hollande, il dongiovanni, si, ha chiamato Theresa May e le ha detto …
Il Regno Unito ha deciso per la Brexit, credo anche per una Brexit decisa, beh, bisognerà allora andare fino in fondo per soddisfare la volontà degli inglesi di uscire dall’Ue
E subito l’algoritmo è impazzito, ha ascoltato le parole del presidente francese e si è scatenato banda di delinquenti avete voluta la Brexit e allora vi distruggo la moneta, iperinflazione e depressione invaderanno l’Inghilterra, mentre il buon Francois proseguiva …
Dobbiamo dimostrare fermezza, altrimenti “metteremo in discussione i principi stessi dell’Unione europea e ad altri Paesi verrà in mente di uscire dall’Unione europea per godere di presunti vantaggi e senza inconvenienti né regole.
Nessun problema, la Banca d’Inghilterra ha affidato subito il compito di indagare a Sherlock Holmes …elementare Watson!
Tornando seri, solo un povero clochard il cui cervello è senza dimora, può davvero pensare di associare il crollo della sterlina con la recente uscita del Regno Unito dall’Europa.
Fesserie ne abbiamo sentite tante in questi mesi dal rischio di una guerra mondiale alla fine del mondo nel Regno Unito, fesserie da una parte e dall’altra ma questa ultima è davvero figlia di cervelli senza fissa dimora.
Glielo dite Voi a dotti, medici e sapienti che in questi anni la sterlinuccia era alquanto sopravvalutata sulla base dei seguenti dati?
Un disavanciuccio delle partite correnti vicino al 6 % del pil!
Come è quella che la sterlina è crollata per colpa della Brexit?
Un simile disavanzo non lo copri solo con le sole bolle immobiliari, a sua volta create ad arte dalla Banca centrale inglese, che non vede bolle da nessuna parte.
Di solito sui libri di economia sta scritto che la correzione di un deficit delle partite correnti eccessivo può avvenire attraverso una diminuzione del valore della moneta.

Ma tu pensa,  questa cosuccia, piuttosto che essere negativa per l’economia inglese è pure positiva.
Peccato che la maggior parte degli osservatori sono tutti li a parlare di record di qua e record di la, ma se lasciamo perdere il dollaro, rispetto all’euro chissà perchè nel 2009 nessuno strillava e non si vedevano in giro oche giulive...
Possiamo dire quello che voliamo, come da tempo scrivo che è un’economia di carta straccia, fondata esclusivamente sulla finanza, con un debito complessivo da paura, una fragilità intrinseca che nel medio e lungo termine non porterà nulla di buono, ma fino a prova contraria il crollo della sterlina ha effetti benefici sulla competitività di merci e servizi, contribuendo a ridurre la dimensione del deficit commerciale del Regno Unito.
Per ultima ho lasciato l’iperinflazione brutta e cattiva che invaderà il Regno Unito, scoppierà inflazione ovunque e locuste e cavallette passerano la Manica a nuoto…
Consiglio di studiare attentamente la dinamica del 2009, e cosa accadde mentre tutti prevedevano inflazione a doppia cifra, senza dimenticare che il prossimo anno una recessione globale non ce la toglie nessuno, petrolio compreso.
Il resto è semplicemente bacon per i polli, si quelli che si fanno terrorizzare dall Brexit ieri e dal referendum costituzionale domani, per quelli che si bevono le leggende metropolitane sul crollo della sterlina.

Ci vediamo il prossimo anno, state sintonizzati!
Autore: Andrea Mazzalai Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento