-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 11 ottobre 2016

Battuta d'arresto per STM, ma per gli analisti è un buon affare


Dopo una serie di giornate positive il semaforo è scattato sul rosso anche per STM che oggi da subito ha imboccato la via delle vendite, occupando la penultima posizione nel paniere del Ftse Mib. Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un rialzo di poco superiore ad un punto percentuale, quest'oggi arretra e passa di mano a 7,41 euro, a ridosso dei minimi intraday, con un ribasso dell'1,33% e oltre 1,5 milioni di azioni transitate sul mercato fino ad ora, rispetto alla media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 3,4 milioni di pezzi.
STM è reduce da un poderoso rialzo che dai minimi di fine giugno poco sotto i 5 euro ha portato le quotazioni a mettere a segno un rialzo di oltre il 50% in poco più di tre mesi, a dispetto dell'andamento debole e incerto dell'indice Ftse Mib.


La corsa del titolo quest'oggi ha incontrato uno stop dopo il raggiungimento di area 7,5 euro e a far scattare le vendite sono state le cattive notizie arrivate da Samsung.

Cattive notizie da Samsung: sospesa produzione del Galaxy Note 7

L'azienda coreana ha deciso di sospendere in via temporanea la produzione e la vendita dei Galaxy Note 7, dopo gli episodi che hanno visto gli smartphone di Samsung prendere fuoco.

I richiami del Galaxy Note 7 non si sono arrestati dopo la prima ondata di malfunzionamenti, visto che il rischio combustione si è ripresentato dopo la sostituzione dei prodotti difettosi.

Il commento di Equita SIM

Gli analisti di Equita SIM ritengono che la notizia sia marginalmente negativa per STM, considerando l'elevato contenuto di semiconduttori forniti dal gruppo italo-francese nel Galaxy Note 7, per un totale di circa 6 milioni di unità di spedizioni trimestrali.
La SIM milanese fa notare in ogni caso che STM ha una buona quota di mercato presso tutti gli altri produttori che gioveranno probabilmente di un aumento dei volumi.

Non cambia intanto il giudizio espresso dagli analisti che consigliano di mantenere il titolo in portafoglio, con un prezzo obiettivo a 6,8 euro, già superato dalle attuali valutazioni di Borsa.

Cautela su STM anche da Bca Akros

Ad esprimere cautela su STM sono stati anche i colleghi di Banca Akros che nei giorni scorsi hanno modificato la loro strategia, passando da "accumulate" a "neutral", con un target price alzato però da 7 a 7,3 euro.

Gli analisti hanno aggiornato il loro modello di valutazione cambiando così il rating di STM, ma sottolineano che dopo alcuni anni difficili, caratterizzati da un declino dei ricavi e quindi da una debole performance operativa, la società italo-francese è ora ben posizionata per raccogliere i frutti degli sforzi compiuti sul fronte della ricerca e sviluppo.

Diverse banche d'affari puntano sul titolo

A scommettere su STM è Baird Equity Research che non più tardi di ieri ha riservato una promozione al titolo, alzando il giudizio ad "outperform", con un fair value migliorato da 7 a 11 dollari.

Gli analisti richiamano l'attenzione sulla riaccelerazione sequenziale dell'utile per azione del gruppo, sul risparmio dei costi legato alla ristrutturazione e sull'outlook positivo per il terzo trimestre.
Con riferimento a quest'ultimo sono positive le attese degli esperti di Liberum Capital in ragione del recupero del mercato dei pc e della forte crescita nel mercato automobilistico cinese.

Gli analisti si aspettano che STM mostri uno slancio dei ricavi nei prossimi trimestri, motivo per cui confermano la loro view positiva sul titolo con una raccomandazione "buy" e un prezzo obiettivo a 8,5 euro.
Infine, a puntare sulle azioni della società-francese è anche Exane che ieri ha ribadito il rating "outperform", con un target price a 9,3 euro, confermando il titolo tra i suoi preferiti nel settore dei semiconduttori.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento