-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

domenica 9 ottobre 2016

A Piazza Affari serve una scossa: arriverà nel breve?


La prima settimana di ottobre si è chiusa con una seduta in rosso per le Borse europee tra le quali si è distinto in positivo solo il Ftse100 che è salito in controtendenza dello 0,63%, mentre il Cac40 e il Dax30 sono scesi rispettivamente dello 0,67% e dello 0,74%.
Le vendite hanno avuto la meglio anche a Piazza Affari dove il Ftse Mib si è fermato a 16.405 punti, con un ribasso dello 0,52%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 16.570 e un minimo a 16.357 punti.


Sostanzialmente invariato il bilancio settimana, visto che nelle ultime cinque sedute l'indice delle blue chips ha registrato un frazionale rialzo dello 002% rispetto al close del venerdì precedente.

Scenari attese nel breve per il Ftse Mib

In apertura di ottava il Ftse Mib è sceso a poca distanza dall'area dei 16.000 punti, per poi avviare un recupero che nell'intraday di giovedì lo ha spinto fino ad area 16.600, con successivo ripiegamento a 16.400 in chiusura di settimana.


Dopo aver difeso l'area dei 16.000 già a fine settembre, l'indice si è mosso in laterale tra questo livello e i 16.500 punti, mantenendosi poi nella parte alta del range attraversato.
Difficilmente si è potrà assistere ad un'evoluzione diversa da quella attuale fino a quando non sarà superato uno dei due estremi del canale in cui si sta muovendo il Ftse Mib.

Un primo segnale di ripresa si avrà con il superamento dei 16.500/16.600 punti, oltre cui si guarderà ai 16.800, prima di un approdo in area 17.000. Con il superamento di questo livello si avrà un ritorno sui massimi dell'anno in area 17.400.
La mancata riconquista di area 16.500 porterà nuovi indebolimenti che sotto i 16.200 punti apriranno le porte ad un nuovo test della soglia psicologica dei 16.000 punti.


Molto importante sarà la difesa di questo sostegno perchè in caso contrario bisognerà mettere in conto ripiegamenti verso i 15.500 punti e in seguito in direzione dei 15.000 punti, ossia in corrispondenza dei minimi dell'anno. 
La fase attuale di mercato non offre spunti operativi interessanti e non è da escludere che il mercato possa muoversi ancora in laterale nel brevissimo, in attesa di un catalizzatore che possa ridare direzionalità.

I market movers in America e in Europa

Per la prima seduta della prossima settimana segnaliamo che il mercato azionari giapponese rimarrà chiuso per festività.


In America non sono previsti dati macro di rilievo, mentre in Europa si guarderà alla Germania dove sarà diffuso il dato relativo alla bilancia commerciale destagionalizzata che ad agosto dovrebbe mostrare un saldo positivo di 19 miliardi di euro, in rialzo rispetto ai 18,6 della rilevazione precedente.
Sempre in terra tedesca si guarderà all'asta di titoli di Stato con scadenza a sei mesi per un ammontare massimo di 2 miliardi di euro.

Nel primo pomeriggio avrà inizio la riunione dell'Eurogruppo.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari è in agenda un'assemblea di Italian Wine Brands per deliberare in merito all'integrazione del collegio sindacale e all'annullamento di azioni proprie.


Lunedì prende il via l'aumento di capitale di Innovatec che sarà realizzato tramite l'offerta di 248.472.308 azioni ordinarie nel rapporto di 28 nuove azioni per ogni titolo posseduto al prezzo unitario di 0,02 euro. 
L'operazione si concluderà il 27 ottobre e i diritti relativi all'aumento di capitale saranno quotati fino al 21 ottobre. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento