-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 4 ottobre 2016

5 azioni buy a prescindere da chi sarà il prossimo presi


A prescindere da chi vincerà le prossime elezioni statunitensi una cosa è certa: l'economia statunitense ha bisogno di investimenti in infrastrutture. E dè quello che entrambi i candidati vogliono fare. 

AO Smith Corp. (NYSE: AOS)

La squadra di Jefferies crede che le azioni della società specializzata nella gestione delle risorse idriche abbiano un grande potenziale per un altrettanto forte rialzo.

La motivazione sta nel fatto che l’azienda si occupa di impianti di riscaldamento a livello mondiale e le esigenze future di disponibilità immediata di un bene così importante saranno sempre più pregnanti. A questo si aggiunga il fatto che gli investitori riceveranno un dividendo dell’1%.
Il target price fissato da Jefferies è di 111 dollari. 

Commercial Metals Co. (NYSE: CMC)

Jefferies è da tempo molto positivo su questa azienda che produce, ricicla e commercia acciaio e prodotti in metallo sia negli Stati Uniti che a livello internazionale.

A sostenere la fiducia anche il fatto che l’U.S Architecture Billings Index, uno dei principali indicatori economici nel settore delle costruzioni non residenziali, ha registrato un risultato positivo, quindi di crescita in 21 degli ultimi 24 mesi. Non ultimo l’apporto del suo dividendo al 2,96%.
Jefferies ha un target a 16,50.

Freeport-McMoRan Inc. (NYSE: FCX)

Dopo anni di stress sulle quotazioni, la società che leader nel settore di asset minerari tra cui il rame (è la più grande azienda produttrice al mondo quotata in borsa), con interessanti investimenti e significative risorse nel settore di petrolio e di gas potrebbe vedere un periodo favorevole grazie alle prospettive di investimenti in arrivo per l’ammodernamento delle infrastrutture.

Da Jefferies il target è di 15 dollari. 

Nucor Corp. (NYSE: NUE) 

Secondo gli analisti le prospettive di crescita di questa società potrebbero essere ottime nel caso di una ripresa concreta dell’economia nel prossimo anno.

Questo perchè l’azienda si occupa di creare strutture in acciaio e cemento armato elementi essenziali nelle infrastrutture.  Se da una parte ci sono timori per un possibile rallentamento dell’edilizia residenziale nel 2017, Jefferies e altri analisti di Wall Street restano positivi per quanto riguarda le costruzioni commerciali non residenziali.
A suo favore anche un approccio al bilancio particolarmente prudente e un dividend yield del 3,03%. Il target price fissato da Jefferies è di 55 dollari.

United Rentals Inc. (NYSE: URI)

Si tratta della più grande azienda di noleggio di attrezzature di costruzioni al mondo con una rete integrata di 876 punti di noleggio divise tra 49 stati Usa e 10 province canadesi.

Ovviamente con l’aumento degli investimenti, la società trarrà beneficio dal fatto che molte delle infrastrutture già presenti dovranno essere aggiustate e, in futuro si dovrà provvedere alla manutenzione di quelle create in questi anni.  Il target price fissato da Jefferies è di 88 dollari. 
 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento