-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 31 ottobre 2016

3 grandi nomi per 3 grandi rendimenti


Grandi nomi per rendimenti stabili e che daranno frutti anche in futuro. 

GlaxoSmithKline ( NYSE: GSK )

Sean Williams ricorda che chiunque sia alla ricerca di un rendimento alto e di un'azione stabile, quindi caratterizzata da una bassa volatilità dovrebbe prendere in considerazione le grandi case farmaceutiche.
Anche se recentemente le vendite dei suoi farmaci di riferimento hanno dovuto accusare qualche colpo, a sua volta causato dalla scadenza di alcuni brevetti, non ci dovrebbero essere all'orizzonte grandi ostacoli per i prossimi tre anni. Non solo, ma in virtù di un'aumentata consapevolezza verso i suoi punti deboli, l'azienda ha dato il via a diverse strategie di rafforzamento in prospettiva di una crescita futura.

In particolare l'analisi sottolinea l’acquisizione del portfolio di oncologia di GSK da parte di Novartis, la creazione di una joint venture di Consumer Healthcare e la cessione di alcuni rami importanti come il segmento sullo studio e la ricerca deivaccini ad esclusione del ramo influenzale.
Costo dell'operaizone: 7 miliardi di dollari. A favore degli azionisti, inoltre, un incoraggiante dividendo del 5,2%, più del doppio di quello del S & P 500 e circa quattro volte l'attuale tasso di inflazione Usa.

Berkshire Hathaway ( NYSE: BRK-A ) ( NYSE: BRK-B )

Brian Feroldi guarda ad una società che, in realtà, è un agglomerato di grandi nomi, oltre a d essere un sinonimo di investimenti sicuri.

L'azienda creata da Warren Buffet è in possesso di un portafoglio investimenti caratterizzato da un'estrema diversificazione, il che è già di per sé un'assicurazione che rende in ogni caso, sia in periodi difficili che in quelli tranquilli. Alla base della tranquillità degli investitori, la certezza di una stabilità futura, di un enorme flusso di cassa, di una politica di acquisizione e gestione che è chiara e resterà tale anche dopo l'addio del suo fondatore

Home Depot ( NYSE: HD )

Brian Stoffel pensa che un portafoglio orientato alla rendita non deve prescindere da un titolo che offra anche un solido dividendo.

La metrica chiave per gli investitori che cercano un reddito è il free cash flow (FCF) cioè il flusso di contanti che l'azienda è in grado di generare al netto delle spese di ogni tipo. Guardando perciò allo storico dell'azienda circa il free cash flow l'analisi evidenzia come l'azienda, da questo punto di vista, sia in costante crescita con il risultato che in media negli ultimi 3 anni, la cedola, che pesa solo per il 31% del free cash flow, è cresciuta del 22% l'anno.

A suo vantaggio anche il fatto che il settore per la casa è particolarmente frammentato mentre l'azienda rappresenta il leader di riferimento per gran parte della clientela con una quota di mercato del 24%

Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento