-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 27 settembre 2016

Wall Street, chi ha paura di Fed e banche? Yo-yo Twitter


Avvio di ottava in lettera per la piazza azionaria di Wall Street. Oggi lunedì 26 settembre del 2016, i listini hanno infatti chiuso la sessione di scambi in territorio negativo a causa, in prevalenza, delle vendite sui titoli dei settori bancario e farmaceutico. Nel dettaglio, il Dow Jones e l'S&P500 hanno archiviato la giornata di scambi con un ribasso pari, rispettivamente, allo 0,91% a 18.094,83 punti ed allo 0,86% a 2.146,10 punti.

Semaforo rosso pure per il Nasdaq che a fine giornata ha perso lo 0,91% a 5.257,49 punti.

Titoli bancari sotto pressione

A guidare i ribassi a Wall Street, come sopra accennato, nella sessione odierna di scambi sono stati  in prevalenza i titoli bancari, da JPMorgan Chase (JPM), -2,19% a $ 65,78 aCitigroup (C), -2,67% a $ 45,89, e passando per  Bank of America (BAC), -2,77% a $ 15,09.

E questo dopo che Daniel Tarullo, che è uno dei componenti del Board della Federal Reserve, ha dichiarato che in futuro la banca centrale americana potrebbe rivedere al rialzo i requisiti di capitale che dovranno rispettare gli istituti di credito più grandi.  

Nyse, Twitter snobba il downgrade di Oppenheimer

Dopo il rally della vigilia, alimentato dai rumors relativi ad una possibile acquisizione, le azioni del social network Twitter (TWTR) hanno archiviato l'odierna sessione di scambi con un rialzo del 3,32% a $ 23,37 dopo un avvio in lettera.

Ad alimentare le prese di beneficio, almeno inizialmente, è stato anche il downgrade sul titolo da parte di Oppenheimer con la raccomandazione che, nello specifico, passa da 'Perform' ad 'Underperform' con un target price su Twitter a $ 17, ovverosia ben al di sotto delle attuali quotazioni di mercato sul Big Board.
  

Chemtura vola sul takeover di Lanxess

Sempre al New York Stock Exchange, nel settore della chimica, le azioni della Chemtura(CHMT) hanno guadagnato a fine giornata il 15,83% a $ 32,64 dopo che la società ha accettato l'offerta di acquisto a $ 33,50 per azione  dalla tedesca Lanxess.

Il closing dell'operazione, per un  controvalore pari a 2,5 miliardi di dollari, è atteso intorno alla metà del prossimo anno.  
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento