-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

venerdì 9 settembre 2016

Wall Street al pit stop con Apple, Nike e Hewlett Packard


Dopo la chiusura in terreno misto della vigilia, la piazza azionaria di Wall Street ha archiviato la sessione di scambi odierna in moderato ribasso. Nel dettaglio, il Nasdaq ha perso lo 0,46% attestandosi al close a 5.259,48 punti, mentre il Dow Jones e l'S&P 500 hanno lasciato sul parterre, rispettivamente, lo 0,25% a 18.479,91 punti, e lo 0,22% a 2.181,30 punti. 

Dow Jones: Nike nel mirino di Piper Jaffray, giù anche Apple 

Tra i big ad elevata capitalizzazione, le azioni del colosso dell'abbigliamento e degli accessori sportivi Nike (NKE) hanno perso a fine seduta il 2,69% a $ 56,17  in scia al downgrade emesso dagli analisti di Piper Jaffray che, in particolare, hanno abbassato la raccomandazione sul titolo da 'Overweight' a 'Neutral'.
Nel settore tecnologico, tra i titoli del Dow Jones chiude in calo pure Apple (AAPL), -2,63% a $ 105,51 con volumi sostenuti, all'indomani della presentazione a San Francisco dei nuovi prodotti da lanciare prossimamente sul mercato, e tra questi l'iPhone 7 e l'Apple Watch Series 2.

Nyse, Hewlett Packard Enterprise Company: terzo trimestre tra luci ed ombre 

Al New York Stock Exchange, le azioni della Hewlett Packard Enterprise Company(HPE) hanno perso a fine giornata il 3,21% a $ 21,38 dopo aver riportato, nel terzo trimestre fiscale, un utile per azione superiore alle attese a fronte di un fatturato che si è invece attestato leggermente al di sotto delle previsioni di consenso. 
Hewlett Packard Enterprise Company ha inoltre annunciato lo spin off degli asset del comparto software, considerati 'non core', e la contestuale fusione di queste attività con la Micro Focus.

A conclusione dell'operazione di spin off e di fusione Hewlett Packard Enterprise Company nella nuova società, che continuerà a chiamarsi Micro Focus, manterrà una quota di controllo.

Eli Lilly and Company in controtendenza grazie a JP Morgan

Sempre sul Big Board, chiudono in controtendenza oggi, giovedì 8 settembre del 2016, le azioni del colosso farmaceutico Eli Lilly and Company (LLY) che hanno guadagnato l'1,65% a $ 79,89 in scia all'upgrade, da 'Neutral' ad 'Overweight', da parte degli analisti di JP Morgan.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento