-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 6 settembre 2016

Unicredit: analisi tecnica della giornata

Seduta altalenante per Unicredit (le trattative tengono, almeno per il momento, a galla il titolo) che tenta un nuovo attacco alla resistenza posizionata a quota 2,42 (segnali positivi oltre tale ostacolo in chiusura di seduta e con tenuta di almeno 3 sedute) e successivamente, con quest’ultima violazione in chiusura di seduta, dovrà cercare di abbattere quella a 2,65 euro. Segnali di debolezza verranno generati al di sotto di quota 2.05 euro (in chiusura di seduta), preludio ad un affondo in prima battuta fino a 2.005 e successivamente, con quest’ultima violazione, a 1.95 euro (supporto fondamentale 1,89 euro).

Attenzione alla volatilità. Il titolo negli ultimi sei mesi ha ceduto il 34%, in 1 anno il 58%,  negli ultimi 3 anni ha ceduto il 45%, il 52% in 5 anni (dal 2000 ad oggi il 90%). Secondo alcune indiscrezioni sarebbero già arrivate delle offerte per Pioneer (asset manager controllato da Unicredit).
Unicredit vorrebbe limitare al minimo l’aumento di capitale con la vendita di Pekao, Fineco, una parte dell’8.5% di Mediobanca ed il risparmio gestito da Pioner, per un totale di circa 8 mld.

Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sopra di Ema20, quest’ultima è inferiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA).

Secondo questa teoria non è in atto l’orientamento più rialzista possibile.
Autore: Pasquale Ferraro Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento