-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 8 settembre 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli


La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
Atlantia
Atlantia (+1,84%) mette il turbo e raggiunge il target a 23,70 circa.

La rottura di questo livello, linea che scende dal picco di un anno fa, aprirebbe spazi di crescita verso 24,70/24,80, massimi allineati tra dicembre 2015 e aprile 2016. Sotto area 23,00 resterebbe solo il supporto a 22,20 a impedire approfondimenti verso 21,50/21,60, livelli critici per scongiurare l'affondo in area 20,80, minimi allineati di luglio 2015/giugno 2016.
-Target: 23,64 euro
-Negazione: 22,80 euro
-RSI (14): neutrale
Ascopiave
Ascopiave (+0,67%) ha avviato la seduta vicino ai massimi di ieri, a 2,82 euro, nel tentativo di cancellare il risultato negativo, salvo poi arretrare di nuovo.

La permanenza al di sopra di 2,70 permetterebbe di credere che quella in atto sia una flessione necessaria per stemperare l'eccesso di rialzo, conservando intatto l'uptrend di fondo. Tuttavia i prezzi potrebbero scendere fino a 2,50 prima di volgere nuovamente al rialzo. 
-Target: 3 euro
-Negazione: 2,70 euro
-RSI (14): neutrale
Reply
Reply (+1,19%) riesce a dare seguito alla bella reazione avviata dai supporti orizzontali in area 110 riportandosi in vista di area 120.

Oltre questo limite atteso un nuovo confronto con gli ostacoli a 124 circa e 127, linea che scende dai record di marzo. Solo il superamento deciso di questo ultimo riferimento getterebbe le basi per la realizzazione di un ulteriore allungo verso nuovi record ipotizzabili in area 148 euro. Rischio di ritorno alla debolezza invece sotto area 115.
Solo sotto area 110 lo scenario verrebbe messo in discussione favorendo l'avvio di una correzione più estesa di quella vista negli ultimi mesi.
-Target: 127 euro
-Negazione: 115 euro
-RSI (14): neutrale
*Gefran
*
Nuovo balzo avanti per Gefran (+8,26%) che si riporta sui massimi dello scorso ottobre a 2,70 circa.

Il titolo continua a dimostrare forza sebbene gli oscillatori tecnici, ora in ipercomprato, segnalano una divergenza ribassista rispetto ai prezzi. Sotto 2,35 possibile dunque l'avvio di una temporanea flessione utile per riportare i corsi su una tendenza più sostenibile. Sotto area 2 le prospettive di rialzo rientrerebbero, anticipando cali verso 1,65 e fino a 1,25.

-Target: 3 euro
-Negazione: 2 euro
-RSI (14): ipercomprato
Leonardo
Leonardo (+3,37% ) prosegue l'assedio agli ostacoli in area 10,60. Chiusure oltre questo livello , corrispondente ai massimi di agosto, permetterebbe di prolungare la reazione intrapresa dai minimi di giugno in direzione di target a 11,09 (picco di fine maggio) e 11,40/11,50 (massimi allineati di marzo/aprile).

Nella direzione opposta la violazione della media mobile a 100 sedute, ora in transito a circa 10 euro, costringerebbe a rinviare tali aspettative prospettando approfondimenti verso 9,70 e 9,30 circa.
-Target: 11,40 euro
-Negazione: 10 euro
-RSI (14): neutrale
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento