-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 15 settembre 2016

Sotto La Lente Dell'Analisi Tecnica: attese e obiettivi sui principali titoli

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti al principale indice di benchmark italiano, il FTSE MIB, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani. L'analisi interpreta i valori di supporto e resistenza secondo un orientamento temporale di breve periodo (1-2 giorni).
*
El.En.*
El.En.
(+5,59%) si allunga verso i 15 euro, senza tuttavia riuscire a modificare lo scenario correttivo in essere dai top di luglio. Il titolo dovrà infatti lasciarsi alle spalle la linea che unisce i massimi degli ultimi due mesi per ambire a un nuovo test dei record a quota 15,72. Se i prezzi riuscissero a superare anche questo ostacolo si aprirebbero nuovi spazi di crescita verso 16,50 circa, lato alto del canale che contiene le oscillazioni dal flesso di aprile.

Risulterebbero invece pericolose solo flessioni sotto 13,78, avvalorate dal cedimento di area 13,50.
-Target: 16,50 euro
-Negazione: 13,78 euro
-RSI (14): neutrale
Mediaset
Mediaset (+1,40%) prova a opporsi alle vendite ma non cancella il segnale ribassista scattato nelle ultime sedute.
Con la violazione dei primi supporti a 2,82/2,83, il titolo ha interrotto il tentativo di rimbalzo partito ad agosto e potrebbe presto rivedere tali minimi a 2,56. Per scongiurare cali ulteriori i prezzi dovranno quindi riportarsi in tempi brevi sopra area 2,80 e avvicinarsi a quota 3. In caso di ritorno sopra questa soglia diverrebbe possibile ambire alla ricopertura del gap ribassista del 26 luglio a 3,20.



-Target: 3,20 euro
-Negazione: 2,70 euro
-RSI (14): neutrale
*FCA *
FCA (-1,55%) recupera terreno dopo il sell-off visto nei primi minuti di contrattazione. Poco dopo l'apertura il titolo è sceso fino ad area 5,54 salvo poi rimbalzare verso gli ex supporti a 5,80 circa.
La violazione della linea disegnata dai minimi di luglio alimenta però l'incertezza vista negli ultimi mesi, spianando la strada al ritorno sui minimi di luglio e agosto, rispettivamente a 4,89 e 5,30 euro. Solo la rottura decisa di area 6,30 permetterebbe infatti di guardare con fiducia al futuro per obiettivi sui top del 27 luglio a 6,58 ed eventualmente più in alto verso 6,87 e area 7/7,20.
-Target: 6,58 euro
-Negazione: 5,54 euro
-RSI (14): neutrale
*Unipol *
Unipol (+1,22%) si oppone alle vendite delle ultime sedute reagendo al test della linea che sale dai minimi di luglio, riferimento attualmente a 2,44 circa.

Sebbene la permanenza al di sopra di questo riferimento, praticamente coincidente con la media mobile a 50 giorni, rappresenti un elemento a favore dell'uptrend, sarà necessario il ritorno sopra gli ostacoli a 2,70 circa per credere in una reazione duratura che possa riportare i prezzi in area 3 almeno.
Il ritorno sotto i minimi di inizo mese a 2,40 circa potrebbe invece mettere in discussione i recenti risultati preludendo al ritorno sui minimi di inizio agosto a 2,188 euro.
-Target: 3 euro
-Negazione: 2,40 euro
-RSI (14): neutrale
Salvatore Ferragamo
Ferragamo (-0,74%) è impegnata a consolidare lo slancio visto la scorsa ottava mantenendosi per il momento al di sopra della ex resistenza a 21,40 circa.

Eventuali reazioni da tale sostegno potrebbero favorire la realizzazione di un nuovo segmento rialzista fino in area 23, massimi allineati di marzo e dicembre 2015. Indicazioni negative giungerebbero invece solo sotto 19,50 per target negativi in area 17,50. 
-Target: 23 euro
-Negazione: 19,50 euro
-RSI (14): neutrale
Molmed
Volatilità elevata su Molmed (+5,91%) che ripercorre velocemente a ritroso la candela negativa di martedì.
Sarà tuttavia necessario uno sforzo notevole per superare gli ostacoli in area 0,55/0,56, massimi di giugno 2014 e quota pari al 61,8% di ritracciamento del ribasso dai massimi di inizio 2014: oltre questi livelli possibili allunghi verso gli obiettivi successivi a 0,6070/0,61. Persiste inoltre la condizione di eccesso positiva suglio oscillatori grafici, rendendo quindi probabile l'avvio di una pausa riflessiva verso area 0,48.
-Target: 0,6070 euro
-Negazione: 0,48 euro
-RSI (14): ipercomprato
(CC)
Autore: Financial Trend Analysis Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento