-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 6 settembre 2016

Seduta piatta ed in fotocopia

Nulla cambia, per il momento, i veri volumi  attendibili ci saranno da martedì 6 settembre, con movimenti guidati in Europa ed in Italia dai finanziari ed energetici. I mercati sono rimasti fiacchi e stabili, orfani degli Usa, con seduta piatta ed in fotocopia della precedente.
Infatti tranne quel paio di bancari in odore di forte ricapitalizzazione, Unicredit ed Mps, tutti gli altri hanno sostenuto il nostro indice, sopratutto sul finale di settimana ed inizio della corrente, riportandoci ...dai supporti 16900 alle resistenze 17300, chiudendo però sui minimi in area 17100 circa.

Vale sempre, sopratutto ancora con pochi scambi, la chiusura sopra le resistenze per un proseguio del trend, rialzista. Ci vorrà quindi ancora del tempo, prima di arrivare a target più ambiziosi, per esempio area 18000, per non parlare della difficile area 19000. Siamo ancora la borsa peggiore del 2016, nel mondo, con un -20%!
Anche il rimbalzo del petrolio wti giunto la scorsa settimana sui supporti di 42$ il barile, hanno sospinto i titoli del settore con ricoperture tecniche dell'ultima ora e con gli accordi raggiunti fra i principali produttori, Russia, Arabia Saudita ed a certe condizioni anche Iran, fino a 46$.

Ma la produzione globale di 33 milioni di barili è sui massimi e c'è molta, troppa offerta....troppa!Attenzione!
Sul Nyse ha brillato nel settoreil nostro preferito Apache con oltre il 3% di guadagno, sia venerdì che lunedì.
Per il resto, ordinaria amministrazione oggi, con alcuni dei "nostri titoli preferiti e raccomandati" in gran spolvero, come Piaggio e  Campari, che ha rotto definitivamente la resistenza dei 9,70 e quella psicologica dei 10, però lunedì, non confermati.Titolo seguito fin da area 5 e poi riconsigliato in area 7,5.

Alleggerire ancora solo parzialmente. Supporto 9,70, vecchia resistenza, e resistenza 10,20, entrambi di breve termine.
Anche Intesa rnc ha ritoccato i massimi di periodo ed andrebbe venduta in area 2,09, sopratutto per chi l'avesse incominciato ad accumulare sul supporto di medio termine 1,50/60, con i nostri ripetuti suggerimenti operativi.
O meglio sempre vendendo opzioni Call ottobre strike 2,10/2,20 ed anche put 1,50/1,60. Titolo che rende ancora a questi prezzi un 7% lordo.
Anche Unipol sai ord ha riagguantato 1,55, dopo essersi riportata sui vecchi supporti di 1,35, post stacco dividendo. Andrebbe ora rivenduta, come sopra, call ottobre 1,60/1,70 e put 1,30/1,40 per i più audaci.
Elen, dopo il nuovo storno, causa effetto stock option, già terminato, si è riportata in area 15 ed offrirà ancora ottime possibilità di guadagno a chi avesse avuto la possibilità e velocità di riaccumularla in area 14,20/30 raggiunta solo e di nuovo questa  ultima settimana.

Trading range di breve 14,30 / 15,40.
Infine Vivendi, come segnalato, ha ampiamente recuperato dai 16,50 raggiunti all'uscita dei dati semestrali, da noi segnalati tempestivamente come buona opportunità di rientro ed ha raggiunto e superato di nuovo i 18, dove andrebbe ancora rivenduta senza esitazioni o meglio venduta call18/ 19 ottobre novembre dicembre.
Eventualmente con vendita di put area 16 e 15 stesse scadenze.
Uno sguardo a quello che sta accadendo al trio cross euro dollaro, Silver e petrolio su cui ritorneremo  martedì per un approfondimento operativo, con i volumi più attendibili.Tutti comunque sugli stessi livelli di venerdì, tranne il petrolio, comunque "sgonfiatosi",anche nella prima seduta della settimana...e quindi ancora nulla di nuovo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento