-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 19 settembre 2016

Saipem: ancora in discussione la fattibilità di Nord Stream 2


Dopo l'affondo di venerdì scorso, quando la giornata si era conclusa con una perdita di ben quattro punti percentuali, Saipem è riuscito a dare vita ad un rimbalzo oggi, muovendosi in linea con l'indice Ftse Mib. Il titolo si è fermato a 0,3617 euro, con un vantaggio dell'1,34% e oltre 54 milioni di azioni scambiate, al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 75 milioni di pezzi.

La Nord Stream 2, società controllata da Gazprom, ha annunciato di aver depositato in Svezia la domanda di autorizzazione al raddoppio del gasdotto omonimo, che collegherà la Russia alla Germania attraverso il Baltico. 
Nel comunicato stampa della società viene anche scritto che in Russia, Germania, Finlandia e Danimarca, i quattro paesi coinvolti, le richieste saranno depositate a inizio del 2017.


Le risposte dei 5 governi dovrebbero essere disponibili tra la fine del prossimo anno e inizio 2018 per le prime consegne di gas attese nel primo trimestre del 2020.
Per gli analisti di Equita SIM ci sono diversi punti interrogativi sul progetto: la traiettoria seguita dall’infrastruttura consentirebbe alla Russia di aggirare l’Ucraina come paese di transito, uno sviluppo in contrasto con la politica ufficiale UE in tema di sanzioni verso la Russia dopo il conflitto con l’Ucraina.


Secondo la SIM milanese Nord Stream 2 è un progetto potenziale per Saipem, con un valore superiore a 1 miliardo di euro, ma la fattibilità è ancora in discussione.
In attesa di novità gli analisti di Equita SIM mantengono fermo il rating "hold" su Saipem, con un prezzo obiettivo a 0,48 euro.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento