-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 27 settembre 2016

Piazza Affari si salva in corner. Attenti alla prossima seduta


Sale a tre il numero di sedute consecutive al ribasso per le Borse europee che anche oggi hanno perso terreno, pur riuscendo a limitare le vendite nel pomeriggio. La chiusura è avvenuta così ad una certa distanza dai minimi intraday, con il Ftse100 in rosso dello 0,15%, seguito dal Cac40 e dal Dax30 che sono scesi rispettivamente dello 0,21% e dello 0,31%.

Ftse Mib pronto a ripartire da area 16.000?

Non diversa la conclusione di Piazza Affari che ha visto il Ftse Mib fermarsi a 16.134 punti, con una flessione dello 0,36%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 16.332 e un minimo a 15.995 punti.


L'indice nelle battute iniziali ha provato a risalire la china, ma è stato sopraffatto dalla forza dei venditori che hanno portato a mettere sotto pressione la soglia dei 16.000 punti, con successivo recupero poco oltre l'area dei 16.100.
La tenuta della soglia psicologica dei 16.000 punti non è di per sè garanzia di un pronto rimbalzo dei corsi che però non dovrebbe tardare ad arrivare dopo la flessione delle ultime tre sedute.

Con conferme al di sopra dei 16.000 punti il Ftse Mib tornerà a guardare ai 16.500 punti in primis, superati i quali ci sarà spazio per un allungo verso i 16.700/16.800 prima e in seguito in direzione di area 17.000.
Ulteriori segnali di debolezza si avranno in caso di rottura ribassista di area 16.000, evento che troverà un primo supporto a 15.700 e un sostegno successivo a 15.500 punti.


Sarà questo l'ultimo livello da difendere prima di un ritorno sui minimi dell'anno in area 15.000, con conseguente deterioramento del quadro tecnico del mercato. 
Ci sono le condizioni per un rimbalzo, ma è bene non lasciarsi trascinare da facil entusiasmi, visto che in questo momento le forze ribassiste sembrano continuare ad avere la meglio a Piazza Affari.

I market movers in America e in Europa

In America domani sul fronte macro sarà diffuso il consueto indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e ancor più rilevante sarà l'aggiornamento sugli ordini di beni durevoli che ad agosto dovrebbero mostrare una variazione negativa dell'1,9%, in recupero rispetto alla flessione del 4,4% precedente, mentre al netto della componente trasporti si stima una variazione positiva dello 0,1%, in frenata in confronto al rialzo dell'1,3% di luglio.
Nel pomeriggio sarà reso noto il tradizionale report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.
Da segnalare l'audizione di Janet Yellen, numero uno della Fed, alla Commissione servizi finanziari della Camera sul tema della supervisione bancaria.
Nel corso della giornata è atteso un discorso di Neel Kashkari, presidente della fed di Minneapolis, di James Bullard, a capo della Fed di St.Louis, di Charles Evans, presidente della Fed di Chicago e di Loretta Mester, numero uno della fed di Cleveland.


Prima dell'apertura di Wall Street si conosceranno i risultati degli ultimi tre mesi di BlackBerry dai quali ci si attende una perdita per azione di 0,05 dollari.
In Europa sarà di nuovo la Germania al centro dell'attenzione con il dato relativo alla fiducia dei consumatori che ad ottobre è previsto invariato a 10,2 punti.
Lo stesso dato in Francia dovrebbe salire da 97 a 98 punti, mentre la fiducia dei consumatori a settembre in Italia dovrebbe calare da 109,2 a 108,5 punti.
Nel primo pomeriggio è atteso un discorso del presidente della BCE, Mario Draghi, alla Camera bassa tedesca, dopo il quale si svolgerà una conferenza stampa.
Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2018 per un ammontare massimo di 4 miliardi di euro.

I titoli e i temi da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari saranno diffusi i risultati del primo semestre di Borgosesia, Brioschi, Class Editori, Compagnia Immobiliare Italiana, Mediacontech, Agronomia, Caleido Group, Expert System, Fintel Energia e Vita Società Editoriale.
In calendario un'assemblea di Fintel Energia Group per la nomina di un amministratore ed è prevista una riunione assembleare di Vita Società Editoriale per deliberare in merito all'aumento di capitale e alla modifica dello statuto.


Da seguire infine i titoli del settore oil in vista del report sulle scorte strategiche Usa.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento