-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 6 settembre 2016

Piazza Affari: nube passeggera o temporale in arrivo?


Chiusura contrastata oggi per le Borse europee che dopo aver tentato di recupero terreno in mattinata si sono indebolite nel pomeriggio, terminando le contrattazioni precedute da segni diversi. L'unico indice in positivo è stato il Dax30 con un rialzo dello 0,14%, mentre il Cac40 e il Ftse100 sono scesi rispettivamente dello 0,24% e dello 0,78%.

Ftse Mib di nuovo alle prese con area 17.000

In rosso anche Piazza Affari dove il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni a 17.052 punti, con un calo dello 0,8%, dop aver toccato nell'intraday un massimo a 17.261 e un minimo a 17.051 punti.


L'indice ha provato a dare un seguito ai recenti spunti rialzisti, fallendo però nel suo intento e riportandosi ad un passo dall'area dei 17.000 punti riconquistata prima della fine della scorsa settimana.
Il movimento odierno può essere ancora inquadrato nell'ottica di un semplice ritracciamento che di fatto non modifica la struttura rialzista di breve del Ftse Mib.
Questo a condizione che i corsi si mantengano al di sopra di area 17.000, perchè una rottura di tale livello getterebbe una piccola ombra sul nostro indice.
Sotto quota 17.000 il Ftse Mib potrebbe ritracciare verso i 16.800/16.700 prima e in seguito in direzione dei 16.500 punti. La tenuta di quest'ultima area è importante per evitare approfondimenti ribassisti in direzione dei 16.000 punti, evento che allontanerebbe la possibilità di una ripresa nel breve.
Se il Ftse Mib riuscirà a mantenersi sopra area 17.000 si potrà assistere ad un recupero che troverà un primo ostacolo in area 17.200/17.300, con target successivo a 17.500 punti.

Solo con la violazione di questa fascia resistenziale si avranno ulteriori spunti positivi verso la soglia dei 18.000 punti, dove in prima battuta si dovrebbe assistere ad un ritorno delle vendite.
Vista la vicinanza dei corsi ad un livello supporto importante quale quello dei 17.000 punti, consigliamo cautela in attesa di capire se l'indice Ftse Mib riuscirà a difendere o meno questo livello.
Si tratta di vedere infatti che se il calo odierno è solo da ricondurre a prese di profitto passeggere o se invece è solo l'incipit di una fase correttiva più ampia che deve ancora svilupparsi.

I market movers in America e in Europa

In America domani sarà diffuso l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e in serata, due ore prima della chiusura di Wall Street, si guarderà al Beige Book, il tradizionale rapporto della Fed sullo stato di salute dell'economia a stelle e strisce.
In calendario un discorso di John Williams, presidente della Fed di San Francisco e a prendere la parola sarà anche Esther George, a capo della Fed di Kansas City.
A mercati chiusi si guarderà ai conti degli ultimi tre mesi di Hewlett Packard Enterprise che per non deludere le attese dovranno centrare l'obiettivo di un utile per azione pari a 0,45 dollari. 
In Europa si guarderà alla Germania dove sarà diffuso il dato relativo alla produzione industriale che a luglio dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,2%, rispetto al rialzo dello 0,8% precedente.


Sempre in terra tedesca da seguire l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2026 per un ammontare massimo di 5 miliardi di euro.

I titoli da seguire a Piazza Affari

A Piazza Affari saranno diffusi i risultati del primo semestre di TamburiIP e si segnala un'assemblea di Investimenti&Sviluppo per deliberare in merito al trasferimento della sede e al cambio di denominazione. 
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento