-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 6 settembre 2016

Piaggio: analisi tecnica della giornata

Il recente superamento di 1.75 euro ha migliorato lo scenario grafico di Piaggio grazie anche al trend positivo per le 2 ruote a motore nel mese di agosto. Salgono le immatricolazioni dei veicoli con cilindrata superiore a 50cc ad agosto con 10.280 unità, pari al +22,5% rispetto allo stesso mese del 2015.
In accelerazione le moto che registrano 3.163 vendite e un +26,9%, mentre gli scooter avanzano con 7.117 pezzi e un +20,7%). I corsi hanno ritrovato la forza per andare ad attaccare la resistenza strategica a 1.86 euro; prezzi che se dovessero confermarsi al di sopra di tale livello rafforzerebbero l’ipotesi di un allungo in prima battuta fino a 1.95 euro (2° target area 2 euro).

Discese sotto 1.70 euro (in chiusura di seduta) spingeranno il titolo verso 1.645 euro. Il titolo in 6 mesi ha ceduto il 14%, il 27% in 1 anno, il 7 in 3 anni ed il 22 in 5 (dal 2006 ad oggi -26%). Il 12 agosto scorso Banca Akros ha comunicato il target price di Piaggio a 2,40 euro con rating “accumulate”.
Il 22 agosto Piaggio & C.
ha comunicato di aver acquistato nei giorni 16, 17 e 18 agosto 2016, n. 140.000 azioni proprie al prezzo medio di 1.6699 Euro per azione, per un controvalore complessivo pari a 233.788,07 Euro, nell’ambito dell’autorizzazione all’acquisto deliberata dall’Assemblea degli Azionisti in data 14 aprile 2016 (già oggetto di informativa anche ai sensi dell’art.

144 bis del Regolamento Emittenti Consob adottato con delibera n. 11971/1999). A seguito degli acquisti effettuati fino ad oggi, Piaggio & C. S.p.A. detiene n. 3.260.472 azioni proprie, pari allo 0,903% del capitale sociale.

Medie mobili esponenziali:

il prezzo è collocato al di sopra di Ema20, quest’ultima è superiore a Ema50; entrambe sono inferiori alla media mobile di periodo 200 (SMA).

Secondo questa teoria non è in atto l’orientamento più rialzista possibile.

Prevedibile evoluzione della gestione

In un contesto macroeconomico caratterizzato da un probabile rafforzamento della ripresa economica globale, su cui comunque permangono incertezze legate alla velocità della crescita europea ed a rischi di rallentamento in alcuni paesi del Far East asiatico, il Gruppo dal punto di vista commerciale e industriale si impegna a: › confermare la posizione di leadership nel mercato europeo delle due ruote, sfruttando al meglio la ripresa prevista attraverso: – un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti, puntando alla crescita delle vendite e dei margini nel settore degli scooter a ruota alta con i nuovi veicoli Liberty e Medley e nel settore della moto, grazie alle rinnovate gamme Moto Guzzi e Aprilia; – l’ingresso nel mercato delle biciclette elettriche, con la nuova Piaggio Wi-Bike, facendo leva sulla leadership tecnologica e di design; – il mantenimento delle attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali; › consolidare la presenza nell’area Asia Pacific, esplorando nuove opportunità nei segmenti delle moto di media cilindrata e replicando la strategia premium vietnamita in tutta la regione, con particolare attenzione al mercato cinese; › rafforzare le vendite nel mercato indiano dello scooter focalizzandosi sull’incremento dell’offerta di prodotti Vespa e sull’introduzione, con gli altri brand del Gruppo, di nuovi modelli nei segmenti premium scooter e moto; › incrementare le vendite dei veicoli commerciali in India e nei paesi emergenti puntando ad un ulteriore sviluppo dell’export mirato ai mercati africani e dell’America Latina.
Autore: Pasquale Ferraro Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento