-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

giovedì 29 settembre 2016

L'incertezza durerà ancora: come operare e su quali titoli

Di (KSE: 003160.KS - notizie) seguito riportiamo un'intervista realizzata a Enrico Malverti, Quant analyst di Cybertrader, con domande sull'indice Ftse Mib e su alcune blue chips.
L’indice Ftse Mib è sceso ieri a testare la soglia dei 16.000 punti che almeno per il momento ha frenato la spinta ribassista. Si aspetta un recupero dei corsi nel breve?
Ancora una volta abbiamo avuto conferma che i tempi non sembrano maturi per la rottura della fase di congestione che dura oramai da 4 mesi. Negli ultimi due anni stiamo assistendo a un mercato italiano che si muove per la maggior parte dell'anno in laterale, per poi prendere rapidamente tendenza per brevi periodi (si pensi al primo trimestre del 2015 al rialzo o a gennaio e maggio 2016 al ribasso).
L'attesa per il referendum costituzionale e la revisione sul rating dell'Italia e, a livello internazionale, le elezioni americane, determinano una situazione di particolare incertezza che sembra poter durare ancora qualche settimana. Certamente per il Ftse Mib quella dei 16.000 è una soglia da monitorare con attenzione, specie su orizzonte settimanale.
Nella seduta di martedì Banca Monte Paschi è salito in controtendenza tra i bancari, mentre Mediobanca (Milano: MB.MInotizie) è stato il più colpito dalle vendite. Quali strategie ci può suggerire per questi due titoli?
Banca Monte Paschi non è titolo per risparmiatori ma per speculatori, da tempo sconsigliamo infatti di operare sulle azioni della banca senese a chi non ha esperienza e cuore forte, del resto non potrebbe non essere così per un titolo che ha perso oltre il 90% del suo valore in pochi anni. Il trend rimane al ribasso e molto forte. Solo sopra 0,26 € cambierebbe il trend, una soglia troppo lontana per non consigliare di nuovo di non provare ad afferrare il coltello in caduta libera.
Diverso il discorso per Mediobanca che ha una buona area di supporto a 5,50 € e che potrebbe da qui rimbalzare tornando verso i 6 €, soprattutto se il future Ftsemib continuerà a rimanere sopra i 16.000 punti.
Come valuta il movimento al rialzo registrato martedì da due protagonisti del settore lusso quali Luxottica (Milano: LUX.MI - notizie) e Salvatore Ferragamo (Londra: 0P52.L - notizie) ? Quali sono i livelli da seguire per questi due titoli?
Una rondine non fa primavera. Il detto lo si potrebbe applicare a Luxottica che secondo me non invertirà il trend ribassista fino a quando non supererà la resistenza a 46 euro.
Per quanto riguarda Salvatore Ferragamo la tendenza è già rialzista da diverse settimane e una correzione a 22 euro potrebbe essere occasione di acquisto per chi ha perso il primo treno.
Qual è il suo giudizio su due temi del settore assicurativo quali UnipolSai (Amsterdam: UQ8.AS -notizie) e Generali (EUREX: 566030.EX - notizie) ? Quali indicazioni operative ci può fornire per questi due titoli?
Sono molto prudente sui titoli assicurativi che risentono della crisi italiana quasi quanto il settore bancario. La buona notizia per Unipolsai è che per ora il supporto a 1,39 euro regge bene. Attenzione a questo livello perché se cedesse si aprirebbero spazi di discesa abbastanza ampi.
Generali ha una configurazione simile lateral-ribassista. In questo caso il supporto da tenere ben presente è 10.70 euro.
In caso di recuperi del mercato, quali sono i titoli che potrebbero fare meglio nel breve? A quali consiglia di guardare ora?
Questa è una fase in cui si deve operare sui supporti cercando di contenere i rischi visto che siamo in laterale e i falsi segnali si sprecano. Tra i titoli su cui operare in ottica long scelgo Moncler, Exor, STM, in ottica short prediligo Ubi (Taiwan OTC: 6562.TWO - notizie) , Unipolsai e Banco Popolare (Amsterdam: PB8.AS - notizie) .
Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento