-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 6 settembre 2016

Leonardo: possibile alleanza con Airbus? La view dei broker


Giornata di buoni acquisti per Leonardo, che dopo aver chiuso la prima sessione dell’ottava con un frazionale progresso dello 0,2%, viaggia ora in rialzo dell'1,64%, attestandosi su quota di 10,5 euro, con circa 1,5 milioni di azioni passate di mano, dopo una prima fase euforica nella quale il titolo ha raggiunto un massimo intraday a 10,69.
La buona performance della mattinata risente delle indiscrezioni di organi di stampa su una ipotesi di alleanza con la francese Airbus, secondo le quali starebbe prendendo corpo l’ipotesi di alleanza tra i due gruppi nel mercato dei missili ed elicotteri.
Le voci riguardano un possibile scambio di attività tra il gruppo guidato da Mauro Moretti e i cugini francesi.

In particolare, Leonardo dovrebbe incamerare la maggioranza di ATR in cambio di una cessione del 25% di Mbda ad Airbus.

Le view degli analisti sui rumors di stampa

E una valutazione assai positiva dei nuovi movimenti in corso arriva dagli esperti di Banca Imi.
Gli esperti ritengono che la sinergia con Airbus potrà “rafforzare la posizione del gruppo” in alcune aree e mantengono una view buy sul titolo, sottolineando la volontà del colosso guidato da Mauro Moretti di rafforzare la propria posizione nei segmenti elicotteri e difesa elettronica.
Ieri intanto  gli esperti di Goldman Sachs hanno rivisto al rialzo il prezzo obiettivo sul titolo a 12,2 euro da 11,2 euro e confermato il rating BUY.

Sul giudizio degli analisti influisce in particolare la nuova fase di vitalità registrata proprio nel segmento elicotteri nel secondo trimestre (dal -76% del primo semestre a un -37% nei secondi tre mesi dell’anno). Viene anche messo in rilievo dal broker che i numeri diffusi dalla società per il secondo semestre hanno battuto del 3% le stime sull’ebitda dei primi sei mesi dell’anno che la stessa Leonardo aveva fornito in precedenza.
Una certa cautela sulla prospettiva di un avvicinamento a Airbus è espressa tuttavia dagli esperti di Banca Akros “Riteniamo che sia uno scenario possibile, anche se le relazioni tra Italia e Francia non sembrano così “calde” al momento” fa notare il broker, ricordando che “la competizione tra Francia e Italia nelle gare internazionali per la Difesa è stata ed è forte, basti pensare al contratto in Qatar vinto da Leonardo pochi mesi fa contro la francese Dcns”.

Novità sul fronte industriale.

Crescono gli ordini in Asia

Quanto alle ultime novità ricordiamo è del giugno scorso l’accordo strategico da 5 miliardi di euro fra Italia e Qatar per allestire la nuova flotta flotta del paese del Golfo. Con la fornitura della flotta andrà di pari passo l’addestramento da parte della Marina Militare italiana dei nuovi equipaggi.
Nello specifico, 3,8 miliardi andranno a Fincantieri impegnata nell’allestimento di 4 corvette e una nave anfibia da 8000 tonnellate e due pattugliatori minori. Mentre MBDA riceverà 1,1 miliardi a MBDA Italia per la costruzione di sistemi missilistici antiaerei.
Intanto, a luglio Leonardo rafforza la sua presenza in Asia con nuovi contratti, che riguardano nello specifico due elicotteri AgustaWestland AW119Kx da assemblare nello lo stabilimento americano di Philadelphia (con consegna entro la fine dell’anno prossimo) e la fornitura di un sistema radar di sorveglianza aerea.

Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento