-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 14 settembre 2016

Indici Dax e Ftse Mib: analisi Candle Model del 14 settembre

DAX 

Si è aperto un primo momento di controllo delle intenzioni ribassiste dell’ìndice tedesco osservato nel quadro a candele giornaliere, rispetto ad una indicazione operativa di debolezza che era comparsa mercoledì 7 settembre, e divenuta esecutiva giovedì 8 settembre alle 13:00, a 10735 (vedi video-analisi su TrendOnline di sabato scorso).
Lo strappo ribassista di riavvio di settimana ha degradato l’indice tedesco sino al test dell’area 10300/10400 che da aprile a luglio ha rappresentato costante capolinea delle sue capacità rialziste.
Quella che è andata in maturazione grazie alle due ultime candele/sedute – lunedì 12 e martedì 13 − è una configurazione di Modello StopTrend rialzista, tuttavia ancora allo stadio preliminare, che dunque necessita di una conferma ovvero di una certa tonicità  − nel quadro intraday − per addivenire a proposta effettiva di ripartenza, aggiornando allora l’attuale indicazione in corso, di debolezza.
L’ipotesi in oggetto verte intanto sulla tenuta di 10299, minimo di lunedì.

Alla luce della configurazione preliminare citata, a partire da oggi alle 13:00, si cercherà una certa tonicità del quadro intraday (a 4 ore), chiamato a dare il timing, a tutti gli effetti, dell’ipotesi di ripartenza che è al vaglio. Al momento possiamo dare solo il livello della prima osservazione, quella di oggi alle 13:00, che se sopra 10425/10430 darebbe già il là al cambiamento di lettura operativa del quadro giornaliero del Dax, revisionandolo a quel punto a rialzista, con stop (e relativa revisione in debolezza)  a 10298.
Indice DAX: grafico giornaliero – Trend/segnale in corso − fonte grafico: Visual Trader

FTSE MIB

Il quadro giornaliero del Ftse Mib si presenta  interessato da una indicazione direzionale ribassista in quadro giornaliero, scaturita in riavvio delle contrattazione di questa settimana (in gap ribassista rispetto ad un livello di attivazione dell’indicazione di debolezza previsto a 16970/16990).
La dinamica del Ftse Mib individua un interesse nell’osservazione di quest’area – 16500 – che già dal 29 agosto è stata protagonista della tendenza di positività di cui l’indice ha beneficiato nella prima decade di settembre.
La temporanea incursione sotto 16540 di stamane poco dopo l’apertura sposta tuttavia alla fine di seduta odierna il primo controllo utile per raccogliere eventuali elementi utili per una modifica nell’interpretazione.

A tale scopo, la condizione minima è data da una chiusura di stasera sopra 16548, che aprirebbe al monitoraggio (ovvero all’osservazione) del quadro intraday per raccogliere il timing utile a decretare l’epilogo dell’indicazione ribassista, restituendo il testimone a quella opposta.
Nelle fasi che già si identificano di possibile transizione delle indicazioni direzionali, resta la facoltà/opportunità di reperire informazioni direzionali integrative nelle scale intraday più veloci, alla ricerca di maggiore tempestività ed accresciuta aderenza interpretativa con cui gestire parte della propria view operativa. 
Nel caso specifico, visto che il Ftse Mib – in relazione al Dax – fornirà solo stasera in chiusura di seduta un nuovo elemento di valutazione nel quadro giornaliero, viene opportuna l’indagine anche intraday a 4 ore, per la seduta odierna. 
Indice FTSE MIB: grafico giornaliero – Trend/segnale in corso − fonte grafico: Visual Trader
Autore: Giacomo Moglie Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento