-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 28 settembre 2016

I Buy di oggi da Astadi a Salini Impregilo


Per gli analisti di Banca Akros vale un accumulate Erg con prezzo obiettivo di 11,40 euro (inizio copertura titolo) in vista della vendita della quota del 51% nella joint venture TotalErg, la conseguenziale trasformazione in una società totalmente attiva nelle energie rinnovabili e l’espansione internazionale.
La società vanta inoltre un rendimento del dividendo attuale del 4,95 per cento. Giudizio buy inoltre per Leonardo Finmeccanica con target price di 15 euro dopo che l’ad Moretti ha dichiarato che il gruppo non è interessato ad accordi vincolanti con Airbus, benchè abbia ammesso gli abboccamenti con la società transalpina.
Sempre Banca Akros ribadisce poi l’accumulate su Danieli con fair value di 20,20 euro dopo la chiusura del bilancio annuale al 30 giugno 2016 con ricavi pari a 2,5 miliardi, in calo del 9% rispetto all’esercizio precedente, un Ebitda di 211,4 milioni (-17%), Ebit a 90,2 milioni (-40%) e un utile netto di periodo pari a 88 milioni che si confronta con i 161,7 al 30 giugno 2015, Enav con obiettivo di 4,15 euro in vista dell’approvazione da parte di Eurocontrol delle tariffe proposte dal gruppo e di un potenziale dividend yield del 5% circa, Enel con target di 4,50 euro in vista della vendita dell’impianto a carbone in Russia entro la fine di quest’anno per 250-300 mln di euro, Prysmian con fair value di 24,50 euro dopol’annuncio del piano per incentivare i dipendenti ad acquistare le azioni del gruppo, Salini Impregilo con prezzo obiettivo di 3,60 euro dopo l’ennesima boutade di Renzi sulla possibile contruzione del ponte sullo stretto di Messina.
Proseguendo, Banca Imi valuta buy Astadi con target price di 5,40 euro (secondo rumors il gruppo Marubeni si starebbe accordando per l’acquisto di una quota del 38,7% della società italiana), Banca Popolare di Milano con obiettivo di 0,65 euro dopo l’accordo coi sindacati per l’accesso al Fondo di Solidarietà e Fiat Chrysler Automobiles con fair value di 9,20 euro nonostante secondo l’Usa Environmental Protection Agency il gruppo dovrà investire 2.254 dollari per ogni auto venduta negli States per essere conforme alla normativa sulle emissioni che entreranno in vigore a partire dal 2025.

Giudizio add invece per Enav con obiettivo di 4,20 euro.
Di Gianluigi Raimondi
Autore: Finanzaoperativa.com Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento