-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

mercoledì 28 settembre 2016

Ftse Mib: analisi Candle Model del 28 settembre

La debolezza espressa ieri dal Ftse Mib ha avvicinato l’area di revisione – senza intercettarla, per ora – delle indicazioni di positività nell’intermedio quadro settimanale dell’indice.
Mettendo insieme le indicazioni direzionali di calibro intermedio (desunte dal quadro settimanale) e di breve (ricavate dal grafico giornaliero) non ritroviamo ancora unità di intenti, come tra l’altro da numerose sedute a questa parte.
Il Trend/segnale settimanale, certamente in affanno, rimane infatti ancora aggrappato ad un avviso di positività, elaborato martedì 23 agosto, coadiuvato da un livello di stop (e revisione ribassista) in area 15975, lambita dunque dalla debolezza vista ieri, seppur non intercettata.
Il fatto è che, introducendoci più nel breve, nell’ambito delle intenzioni direzionali alimentate cioè dal succedere di ciascuna seduta, si continua a rilevare una indicazione  − Trend/segnale − ribassista, elaborata lunedì 12 settembre  in apertura, e mai del tutto capitolata, sebbene soggetta a parziale ridimensionamento giovedì scorso (vedi video-analisi del sabato).
Adesso il riscontro formale del Trend/segnale giornaliero depone ancora per una indicazione operativa di parziale debolezza, con stop e revisione al rialzo posto a 16625/16630.
In definitiva, l’osservazione Candle Model odierna sul Ftse Mib fotografa un residuo di debolezza (sin tanto si resti sotto 16630) all’interno di un quadro settimanale che solo sotto area 15975 accantonerebbe le sue più miti velleità rialziste.
La mancanza di un ulteriore spazio grafico dove esercitare debolezza di breve senza intaccare la prospettiva intermedia (quadro settimanale) del Ftse Mib, assegna all’area appena sopra i 16000 funzione di sentinella per le sorti grafiche dell’indice.
In caso di violazione in debolezza di area 15975, andrebbe comunque attrezzato un presidio per verificare se tale incursione ribassista fosse solo funzionale alla intercettazione degli stop protettivi che nell’ultimo periodo si sono sedimentati – probabilmente numerosi − su detta area.
In dettaglio, ragionando ancora su questa evenienza − cioè una incursione sotto 15975 – la dinamica  da raccogliere come iniziale indizio di ripartenza sarebbe da un lato, per il quadro giornaliero, quella di una chiusura di seduta sopra 16098, dall’altro, ai fini dell’indagine operativa nel quadro settimanale, quella di confezionare una chiusura di ottava (venerdì 30) sopra 16192.


Ftse Mib: grafico settimanale e giornaliero – Trend/segnale in corso − fonte grafico:Visual Trader
 
Autore: Giacomo Mogliewww.selftrading.it

Nessun commento:

Posta un commento