-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

martedì 27 settembre 2016

FIB: operatività valida per la giornata


Oscillatori: il RSI si è girato short contabilizzando una perdita di circa 200 punti ed entrando subito in open in area 16300 (l’apertura marginalmente sopra il livello di sell-stop lo ha permesso in extremis) ma si è chiuso direttamente in giornata, cautelativamente, avendo il mercato toccato ben tre punti sensibili di brevissimo termine a 16300, 16180 e 16070, tornando flat proprio sull’ultimo dei tre giudicato estremo almeno su base intraday (e recuperando il loss).

Lo Stocastico, incrociato al rialzo con la sua media, è rimasto ancora in condizione generale long da 16500 circa; possibile che definisca un livello di stop durante le prossime una/due sedute, anche in relazione ai valori di apertura.
Volumi: flat e possibile sell-stop per la prossima seduta.

Operatività su base grafica

L’area 16180-16285 non ha fermato la discesa del mercato che, tuttavia, ha chiuso a ridosso della stessa; come anche per la scorsa seduta, non ci sono particolari indicazioni ma, volendo a tutti i costi forzare l’analisi, un’eventuale rottura sotto i minimi odierni andrà valutata per eventuali entrate long in controtendenza e in caso di affondi verso area 15800/15900 con stop stretto e validità in close.

Operatività su base statica

L’apertura direttamente sotto 16330, ex supporto, ha definito immediatamente che il principale livello di supporto potesse essere a 16150/16180 e, in effetti, nonostante la rottura parziale fino a 16025, la close è avvenuta proprio nella fascia di riferimento stessa.

A 15850/15950 si rileva ora il successivo supporto mentre in caso di ritorno sopra 16600 i rialzisti potrebbero cercare di riprendere il controllo.
Per il medio termine: la situazione rimane identica ormai da diversi mesi dopo la condizione di debolezza generatasi con il break ribassista di conferma anche sotto area 16900 punti (precedenti rotture consolidate sotto 21350 e 19600 punti).
Prossimi obiettivi a 15800/15900 circa e, qualora cedesse anche questo livello, a 14800 punti circa.

Operatività su base dinamica

Il supporto indicato a 16000/16100 ha tenuto con una certa precisione almeno per ora; un ritorno sopra 16500 favorirebbe qualche nuovo allungo mentre il cedimento del livello di cui sopra creerebbe ulteriori rischi per il breve termine (validità principalmente in close salvo apertura direttamente sotto).

Trend presunto di breve termine e operatività su base ciclica

Trend grafico di brevissimo termine: chiuso lo short da16630 il mercato si è girato a 16460 long; primo supporto a 16180.
Trend di breve termine: negativo da 16500, la resistenza a 16520 ha fatto rientrare immediatamente le quotazioni; ora i prezzi sono tra la prima nuova resistenza a 16650 e il primo supporto (intermedio) a 16100/16150 punti circa.
Ciclico-prezzi: il Minor-Trend rimane in posizione short da 16510 punti mentre il primo ostacolo, in caso di ripresa, a 16570 circa, perfettamente centrato durante le ultime sedute, si sposta ora di poco a 16480/16490;  il Main-trend è sempre short da 17100 con stop cautelativo ora a 16700/16800.
Autore: Marco Benzoni Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento