-
.....................

PER MANTENERTI SEMPRE IN CONTATTO CON LATOOSCURO-TRADING.COM TWITT

lunedì 19 settembre 2016

Enel raccoglie consensi. Il focus è sulle rinnovabili


In linea con l'andamento positivo di Piazza Affari, anche Enel ritrova la via dei guadagni dopo aver chiuso la sessione di venerdì scorso con un ribasso di circa un punto e mezzo percentuale. Il titolo quest'oggi si muove in maniera speculare, visto che passa di mano a 3,948 euro, con un rialzo dell'1,75% e oltre 13 milioni di azioni scambiate, rispetto alla media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 37,5 milioni di pezzi.

Accordo di tax equity da 500 mln di dollari in Usa

Enel guadagna terreno dopo che venerdì scorso Enel Green Power North America, società del gruppo attiva nel settore delle energie rinnovabili negli Stati Uniti, ha firmato attraverso la controllata Cimarron Bend Wind Holdings, un accordo di Tax Equity del valore di circa 500 milioni di dollari con tre banche finanziatrici, Bank of America Merrill Lynch, Jp Morgan e MetLife, per la realizzazione dell'impianto eolico da 400 MW di Cimarron Bend in Kansas.
L'accordo, in linea con una prassi comunemente seguita negli Stati Uniti per lo sviluppo di progetti rinnovabili, prevede che gli investitori conferiscano la somma stabilita a Cimarron Bend Wind Holdings, società proprietaria dell'impianto eolico, in cambio del 100% dei titoli partecipativi di "Classe B" relativi al progetto.
Tale partecipazione consentirà ai tre investitori di ottenere, a determinate condizioni stabilite dalla legislazione fiscale degli Stati Uniti, una percentuale dei benefici fiscali che saranno riconosciuti al progetto di Cimarron Bend.


Attraverso quest'ultima, Enel Green Power North America, manterrà invece a sua volta il 100% dei titoli partecipativi di "Classe A" e, quindi, la gestione del progetto.

La view di Equita SIM e di Icbpi

Per gli analisti di Equita SIM il finanziamento è positivo per Enel Green Power che può quindi procedere nella costruzione dell’impianto che dovrebbe essere ultimato nel 2017 per un investimento complessivo di 610 milioni di dollari.
Da segnalare che è già venduta l’energia che verrà prodotta, a Google e alla municipalizzata del Kansas con 2 contratti Power Purchase Agreement di lungo termine.
Confermata la view positiva su Enel che secondo la SIM milanese resta da acquistare con un prezzo obiettivo a 4,7 euro.
Analoga strategia viene suggerita da Icbpi che mantiene invariato il rating "buy" sul titolo, con un target price a 5,07 euro, più alto di quello di Equita SIM.
Gli analisti evidenziano che la realizzazione dell'impianto eolico da 400 MW di Cimarron Bend in Kansas, comporterà un investimento complessivo di circa 610 milioni di dollari e rientra, sia in termini strategici che di entità dell'investimento, nell'ambito della strategia prevista nell'ultimo business plan di Enel.

Anche Kepler Cheuvreux scommette su Enel

Indicazioni positive per il titolo arrivano anche da Kepler Cheuvrex che, al pari di Equita SIM e di Icbpi, consiglia di acquistare Enel, con un fair value a 4,5 euro.
Il broker focalizza la sua attenzione sui rumors relativi alla possibile cessione da parte di Enel di un portafoglio di asset nel settore eolico, valutato 1/1,5 milioni per MW.

Secondo gli analisti la ratio potrebbe essere trovata nella valutazione interessante o in scenari regolatori difficili, fermo restando che le rinnovabili rimarranno il principale business di crescita per il gruppo.
Fonte: News Trend Online

Nessun commento:

Posta un commento